menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
benzinaio

benzinaio

Sciopero: se dovete viaggiare in autostrada, fate prima il pieno sotto casa

Se dovete mettervi in viaggio sulle autostrade italiane, vi conviene fare il pieno di benzina sotto casa. Questo perché, con un comunicato, i gestori delle aree di servizio delle autostrade hanno annunciato l'indizione di uno sciopero di 48 ore...

Se dovete mettervi in viaggio sulle autostrade italiane, vi conviene fare il pieno di benzina sotto casa. Questo perché, con un comunicato, i gestori delle aree di servizio delle autostrade hanno annunciato l'indizione di uno sciopero di 48 ore degli impianti di rifornimento. Lo sciopero comincerà il 3 marzo alle 22 e si concluderà giovedì 5 marzo alla stessa ora. Lo sciopero è stato promosso da Faib Confesercenti, Figica Cisl, Anis Confcommercio, per protestare contro il governo nella sua gestione degli impianti. "I ministeri dei Trasporti e dello Sviluppo economico hanno deciso di lasciare cadere nel vuoto ogni sollecitazione al confronto - si legge in un comunicato delle organizzazioni si legge in una nota (qui in forma integrale) - Un atteggiamento che tenta inutilmente di dissimulare la difesa strenua dei privilegi e delle ingentissime rendite di posizione delle potenti società concessionarie che continuano a incassare ogni tipo di favore: dagli aumenti sistematici dei pedaggi e delle tariffe ai prolungamenti ultra decennali dei contratti di concessione". Le società autostradali infatti ricevono da parte delle compagnie petrolifere un pagamento di 18 centesimi per ogni litro di carburante, una "sovrattassa" denunciata dalle associazioni di categoria come causa dei costi alti della benzina in autostrada, insieme all'aumento dei pedaggi.

Se anche non riuscite a rifornirvi prima di imboccare l'autostrada, comunque, l'Autorità di garanzia sugli scioperi ha annunciato che - anche a sciopero in corso - deve essere comunque prevista l'apertura di un distributore sulla rete almeno ogni 100 chilometri.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como: "Bambini silenzio, a mensa non si parla o prendete la nota"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento