Due sciatori comaschi si perdono sui monti di Madesimo seguendo le tracce sbagliate

Hanno seguito le orme di tre sci-alpinisti che avevano sbagliato strada

Soccorsi a Madesimo (foto Cnsas)

Pomeriggio impegnativo per i soccorritori a Madesimo nel pèomeriggio del 10 marzo 2019. La prima richiesta di soccorso è arrivata verso le 14.45 per tre sci-alpinisti di Cusano Milanino (Milano), Galbiate (Lecco) e Seregno (Monza e Brianza), illesi ma bloccati in una zona impervia a Campodolcino. Avevano sbagliato direzione e invece di rientrare nella ski-area sono andati verso la Valle del Gualdo. Erano però fermi sopra dei salti di roccia; avvistati dai soccorritori Cnsas della stazione di Madesimo, che stavano intervenendo con i militari del Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e un operatore in servizio sulle piste, sono stati raggiunti con l’elicottero e portati in salvo.

Due comaschi salvati: hanno seguito le tracce sbagliate

Immediatamente dopo un’altra attivazione: due sci - alpinisti avevano seguito le tracce dei precedenti e anche loro sono rimasti bloccati, in una valletta parallela alla prima, a un centinaio di metri di distanza. I tecnici Cnsas sono saliti fino al Pizzo Groppera e poi scesi fino al punto dove c’erano i due giovani, di Grandola e Uniti e Menaggio, che sono stati accompagnati a valle in sicurezza. La programmazione dell’itinerario è importante anche quando si va fuoripista, soprattutto se non è pratici della zona. È sempre opportuno chiedere agli esperti e a chi conosce molto bene il territorio, informandosi bene prima di intraprendere il percorso. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, tragedia all'alba: ragazzo trovato in fin di vita sulla strada muore in ospedale

  • Il dramma di Gaetano Banfi, il ragazzo di Rebbio morto in strada

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Gli esiti dell'autopsia: Gaetano era a terra quando è stato investito

Torna su
QuiComo è in caricamento