Cronaca

Due sciatori comaschi si perdono sui monti di Madesimo seguendo le tracce sbagliate

Hanno seguito le orme di tre sci-alpinisti che avevano sbagliato strada

Soccorsi a Madesimo (foto Cnsas)

Pomeriggio impegnativo per i soccorritori a Madesimo nel pèomeriggio del 10 marzo 2019. La prima richiesta di soccorso è arrivata verso le 14.45 per tre sci-alpinisti di Cusano Milanino (Milano), Galbiate (Lecco) e Seregno (Monza e Brianza), illesi ma bloccati in una zona impervia a Campodolcino. Avevano sbagliato direzione e invece di rientrare nella ski-area sono andati verso la Valle del Gualdo. Erano però fermi sopra dei salti di roccia; avvistati dai soccorritori Cnsas della stazione di Madesimo, che stavano intervenendo con i militari del Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e un operatore in servizio sulle piste, sono stati raggiunti con l’elicottero e portati in salvo.

Due comaschi salvati: hanno seguito le tracce sbagliate

Immediatamente dopo un’altra attivazione: due sci - alpinisti avevano seguito le tracce dei precedenti e anche loro sono rimasti bloccati, in una valletta parallela alla prima, a un centinaio di metri di distanza. I tecnici Cnsas sono saliti fino al Pizzo Groppera e poi scesi fino al punto dove c’erano i due giovani, di Grandola e Uniti e Menaggio, che sono stati accompagnati a valle in sicurezza. La programmazione dell’itinerario è importante anche quando si va fuoripista, soprattutto se non è pratici della zona. È sempre opportuno chiedere agli esperti e a chi conosce molto bene il territorio, informandosi bene prima di intraprendere il percorso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due sciatori comaschi si perdono sui monti di Madesimo seguendo le tracce sbagliate

QuiComo è in caricamento