Cronaca

Scandalo del loculo non sigillato, l'assessore: "Fatto increscioso, ma problema risolto"

Anche l'assessore Marcello Iantorno, delega ai servizi cimiteriali del Comune di Como, è rimasto esterrefatto dalla notizia data in esclusiva da Quicomo: il loculo di un defunto non è stato sigillato dopo la tumulazione perché il Comune ha finito...

bara-loculo-feb16-2

Anche l'assessore Marcello Iantorno, delega ai servizi cimiteriali del Comune di Como, è rimasto esterrefatto dalla notizia data in esclusiva da Quicomo: il loculo di un defunto non è stato sigillato dopo la tumulazione perché il Comune ha finito le scorte di cemento. "E' un fatto incredibile e increscioso - ha commentato Iantorno - che non si deve ripetere". E' bastata una telefonata per risolvere il problema: "Ho chiamato un funzionario comunale e gli ho chiesto di andare a comprare un sacco di cemento". Resta da capire come sia stata possibile una cosa del genere. Secondo l'assessore Iasntorno "si è trattato di un problema organizzativo interno che l'amministrazione si trascina da sette-otto mesi. C'è un problema di competenze tra settori: ognuno pensava che spettasse all'altro". Intanto negli ultimi tempi ci sono bare che sono state tumulate in loculi non sigillati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo del loculo non sigillato, l'assessore: "Fatto increscioso, ma problema risolto"

QuiComo è in caricamento