Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sala Stemmi gremita per ricordare la "leonessa gentile" della Cgil

Una Sala Stemmi così gremita, a Palazzo Cernezzi, raramente si è vista. L'occasione, questa volta, è stata triste e dolorosa ma allo stesso tempo dolce. Triste perché le tante persone che si sono ritrovate nella sala lo hanno fatto per ricordare...

Una Sala Stemmi così gremita, a Palazzo Cernezzi, raramente si è vista. L'occasione, questa volta, è stata triste e dolorosa ma allo stesso tempo dolce. Triste perché le tante persone che si sono ritrovate nella sala lo hanno fatto per ricordare la scomparsa di Lucia Cassina, storica sindacalista della Cgil di Como; dolce perché i ricordi raccontati da chi si è avvicendato al microfono hanno tracciato il profilo professionale e umano di un persona stimata da chi la conosceva per motivi lavorativi, e voluta bene da tutti coloro che la conoscevano anche al di là delle tante battaglie sindacali combattute.

E' stato il collega e amico Matteo Mandressi, Funzione pubblica Cgil, a prendere per primo il microfono: "Per Lucia il Comune di Como era una seconda casa e i dipendenti comunali, lo dico senza retorica, una grande famiglia. E' qui che ha iniziato a lavorare, nella pubblica istruzione, ed è qui che ha condotto la prima grande vertenza per la stabilizzazione del precariato. Ed è qui che ha mostrato le sue doti che l'hanno portata a rivestire un ruolo insostituibile all'interno del sindacato comasco".

"Una leonessa gentile" con queste parole l'ha ricordata il segretario generale della Cgil Como, Alessandro Tarpini, rammentando un aneddoto che ha visto Lucia Cassina impegnata strenuamente nella difesa dei lavoratori pubblici. Anche il sindaco Mario Lucini ha voluto esprimere il suo cordoglio ricordando il carattere "ruvido ma gentile" della battagliera sindacalista.

Si parla di

Video popolari

Sala Stemmi gremita per ricordare la "leonessa gentile" della Cgil

QuiComo è in caricamento