Cronaca

La promessa del sindaco: "Dopo le feste riparte il cantiere lungolago"

L'azienda Sacaim che ha avuto l'appalto per i lavori delle paratie e del lungolago di Como, ha firmato stamattina il cosiddetto "atto di sottomissione" in cui si impegna a dare seguito alle richieste del Comune di Como in merito ai contenuti della...

cantiere-paratie-3

L'azienda Sacaim che ha avuto l'appalto per i lavori delle paratie e del lungolago di Como, ha firmato stamattina il cosiddetto "atto di sottomissione" in cui si impegna a dare seguito alle richieste del Comune di Como in merito ai contenuti della seconda perizia di variante in cui sono contenute le modifiche alla maxi opera. Oggi a mezzogiorno il sindaco Stefano Bruni, in occasione di un brindisi di fine anno con i giornalisti, ha spiegato che "questo atto, previsto dalla norma, sblocca definitivamente l'empasse che ha fermato il cantiere. E' un passo prodromico alla firma del contratto che avverrà dopo l'Epifania. Con questo atto si superano tutti gli ostacolo, perché l'azienda accetta di dare seguito alla variante maafferma di non condividerla".

Il contratto che sarà firmato dopo le feste sarà, di fatto, un'integrazione del contratto orginario tra Sacaim e Comune di Como: l'integrazione, appunto, sta nel contenuto della variante edilizia che dispone alcune importanti modifiche all'opera antiesondazione. Purtroppo proprio in questi giorni gli ultimi due operai che erano rimasti sul cantiere hanno ricevuto la lettera che comunica loro la messa in cassa integrazione. Se da un lato il sindaco dà buone speranze alla continuazione dei lavori, dall'altra la condizione finanziaria e occupazionale della Sacaim non è delle più ottimali e ottimistiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La promessa del sindaco: "Dopo le feste riparte il cantiere lungolago"

QuiComo è in caricamento