rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Inverigo

Ruba un cellulare in palestra ma non lo spegne: denunciato 47enne di Inverigo

Convocato in caserma se lo era addirittura portato dietro

Ha rubato un cellulare, un iPhone13 del valore di circa 1000 euro dalla panca della palestra mentre il legittimo proprietario si allenava. Pochi giorni dopo però lo stesso telefono è stato trovato nelle sue tasche. Convocato in caserma dai carabinieri il 47enne di Inverigo, per cui poi è scattata la denuncia per furto aggravato, aveva il cellulare rubato...in tasca. 

Il furto

I fatti risalgono a qualche giorno fa e sono avvenuti a Seregno: dopo l'accaduto il ragazzo vittima del furto si è presentato in caserma, dai carabinieri per sporgere denuncia. E sono iniziate le indagini. I militari hanno appurato che lo smartphone risultava non fosse mai stato spento e il segnale proveniva da un'area al confine con la Brianza, nel Comasco. E' stato l'esame dell'elenco degli iscritti al centro a dare una svolta alle indagini. Tra i frequentatori della palestra infatti c'era anche il 47enne di Inverigo che avrebbe effettuato un accesso proprio nelle ore compatibili con il furto. 

Convocato in caserma, l'uomo ha negato di avere a che fare con la sparizione dell'oggetto ma in tasca aveva ancora il telefono provento del furto. Una volta a casa, dove i carabinieri lo hanno seguito spiegandogli che sarebbe stato sottoposto a perquisizione, il 47enne ha provato a nasconderlo tra i fogli con le notifiche e qui i militari lo hanno ritrovato poco dopo. Per l'uomo, residente a Inverigo, incensurato, è scattata una denuncia. Dovrà rispondere di furto aggravato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un cellulare in palestra ma non lo spegne: denunciato 47enne di Inverigo

QuiComo è in caricamento