Cronaca

Como, addio "girone": i viali Lecco, Battisti e Cattaneo a doppio senso. E via Milano Ztl

Emergono le prime linee portanti del prossimo Piano del traffico già passato dalla prima conferenza di Vas e le novità sono subito clamorose anche se non del tutto inattese: addio al Girone così come lo conosciamo oggi e lungolago...

dav-52

Emergono le prime linee portanti del prossimo Piano del traffico già passato dalla prima conferenza di Vas e le novità sono subito clamorose anche se non del tutto inattese: addio al Girone così come lo conosciamo oggi e lungolago semi-pedonale nei giorni festivi o particolarmente "turistici". Le informazioni sono contenute nel Rapporto "Temi e strategie del piano del traffico" del Comune di Como, e ovviamente servirà un via libera del consiglio comunale prima dell'attuazione o meno.

nuova viabilità comoCome si diceva, la prima clamorosa novità della viabilità di como è il ridisegno del girone, che così come si presenta oggi - con le 3 corsie ad anello attorno al centro - viene ritenuto penalizzante per "gli accessi ciclopedonali alla città murata e al lungolago".

"Questa problematica - si legge - può essere affrontata dal presente Piano con due possibili strategie: la rifunzionalizzazione del Girone finalizzato a servire in modo più articolato e perequato le varie componenti di domanda presenti intorno alla città murata, attuata mediante l'inserimento del Girone in una più vasta Zona a traffico moderato che comprenderebbe la città murata, la prima corona intorno a questa e la regolazione di almeno due lati del Girone (Viale Lecco e Via Cattaneo/Battisti) a doppio senso di marcia, per favorire i flussi specifici e gli attraversamenti ciclopedonali; la forte riduzione del traffico veicolare sul lato nord/ovest del Girone (Lungolario Trento e Trieste) e in via Milano Nord (fra Piazza Vittoria e Viale Roosvelt)". nuova viabilità comoDunque,la viabilità in viale Lecco tornerebbe a doppio senso di marcia così come i viali Battisti e Cattaneo, ma - come visto - grosse novità sarebbero legate anche a via Milano. Lo si legge in questo passaggio: "Per quanto riguarda via Milano, l'opzione di espansione della qualità urbana dovrebbe confermare la continuità su tutta la via del transito dei mezzi pubblici e invece la discontinuità per il traffico privato, oltre che in direzione Via Napoleona come attualmente, anche in direzione di Piazza Vittoria (quindi via le auto da via Milano, sembra di intuire chiaramente ndr)". "Ciò permetterà - prosegue il documento - secondo un programma attuativo per fasi, di ampliare almeno in alcune sub-tratte della via (Milano, ndr) le fasce laterali dedicate alla pedonalità, alla ciclabilità e al soggiorno all'aperto. In prospettiva l'intervento di moderazione potrà trovare sviluppo anche nella tratta sud di Via Milano (cioè via Milano Alta ndr). Questa progettualità dovrà tenere comunque nella dovuta considerazione le quantità di traffico veicolare deviato su altri itinerari e in particolare la verifica di efficienza sul nodo Milano-Roosvelt in conseguenza del riassetto degli schemi di circolazione. L'eventuale nuova regolazione della circolazione nel Girone e in via Milano, richiederebbe comunque di ripensare gli itinerari del trasporto pubblico in Convalle e all'attuale sistema delle corsie preferenziali".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, addio "girone": i viali Lecco, Battisti e Cattaneo a doppio senso. E via Milano Ztl

QuiComo è in caricamento