Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Rifiuti, sondaggio Ipsos: Comune e Aprica ampiamente promossi (i proprietari di cani no)

Dal sondaggio telefonico condotto tra il 2 e il 15 dicembre 2015 dalla società specializzata Ipsos su 800 famiglie e 200 utenze commerciali della città di Como emerge una promozione netta del complessivo servizio di raccolta rifiuti, pulizia...

raccolta-rifiuti-cena-19giu15-1

Dal sondaggio telefonico condotto tra il 2 e il 15 dicembre 2015 dalla società specializzata Ipsos su 800 famiglie e 200 utenze commerciali della città di Como emerge una promozione netta del complessivo servizio di raccolta rifiuti, pulizia strade e cestini, oltre che della gestione dei centri di raccolta, da parte del tandem Comune-Aprica. I dati sono stati illustrati stamane in Comune dal responsabile operativo di Aprica, Fausto Cancelli, e dall'assessore all'Ecologia, Bruno Magatti.

Passando alle utenze commerciali (negozi, ristoranti, bar, locali...), anche da questo settore il giudizio complessivo assegnato alla raccolta rifiuti è stato ottimo, con un 7,54 di voto medio (e con il 58,5% degli intervistati che ha dato voti tra l'8 e il 10). E' invece più bassa l'opinione sulla pulizia di strade e marciapiedi, con un 5,71. Si verifica infine anche per le utenze commerciali la crescita del giudizio globale sul servizio tra inizio intervista (6,75) e fine intervista (6,82). Ad avvalorare maggiormente il buon esito globale dell'indagine, una frase che, di fatto, elogia anche i cittadini che hanno assorbito bene nel volgere di un paio d'anni la rivoluzione della differenziata. "Non bisogna dimenticare - ha evidenziato Roberto Martinelli, responsabile tecnico di Aprica - che a Como in brevissimo tempo è cambiato veramente tutto, dalla raccolta rifiuti alla pulizia delle strade, in maniera radicale. E a differenze di altre realtà, come ad esempio Bergamo, dove le novità sono entrate a regime in molti più anni, qui tutto è stato più veloce e con risultati davvero notevoli a dispetto dei grandi cambiamenti". Molto soddisfatto dell'esito, comprensibilmente, l'assessore all'Ecologia Bruno Magatti. "E' molto importante che questa rilevazione sia stata fatta da soggetto terzo - ha premesso - Nella sostanza emerge chiaramente che complessivamente i cittadini sono molto soddisfatti del servizio di Aprica, pur tenendo conto che non tutti lo sono nello stesso modo che, a torto o a ragione, esisterà sempre una fascia di cittadini che non sarebbe contenta nemmeno se pulissimo la soglia di casa ogni giorno. Tra l'altro, dalle analisi dettagliate dei dati, abbiamo notato che curiosamente le notazioni più positive vengono dalle periferie. Comunque questa indagine sarà utilizzato sia dal Comune sia da Aprica per migliorare ancora". Poi, il tempo per una "minaccia": "In città non voglio più vedere sacchi neri, che invece soprattutto le scuole continuano ad esporre in abbondanza. Questa cosa deve assolutamente finire, è inaccettabile". Cliccando qui potete consultare il sondaggio integrale con molti altri dati specifici in più rispetto a quelli riportati nell'articolo.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, sondaggio Ipsos: Comune e Aprica ampiamente promossi (i proprietari di cani no)

QuiComo è in caricamento