Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Rifiuti pericolosi dalla Svizzera all'Italia: multe e sequestri in dogana a Chiasso

Erano diretti ad due imprese lombarde

Due operazioni effettuate dall’Ufficio Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Como al valico tra Italia e Svizzera hanno visto l'intercettazione di due distinti traffici di rifiuti speciali e pericolosi.  In entrambi i casi si trattava di carichi provenienti dalla Svizzera e destinati a operatori lombardi.

Materiale contaminato da sostanze pericolose è stato rinvenuto in più di 200 fusti in metallo destinati a una società del Milanese. I fusti, contenenti una sostanza sigillante, insieme ad altri scarti di varia natura, erano destinati a nuovo riempimento e riutilizzo da parte del destinatario, senza tuttavia la garanzia del rispetto delle normative ambientali per lo smaltimento dei rifiuti. Decisiva la valutazione da parte delle autorità ambientali, competenti per territorio, per la qualifica del materiale come rifiuto pericoloso.

foto rifiuti 2-2

Un altro caso ha riguardato il sequestro di circa 2.800 chilogrammi di olio vegetale esausto, risultato rifiuto speciale non pericoloso. L’olio era stato dichiarato per l’importazione dalla Svizzera e, nelle intenzioni dell’importatore, era destinato al diretto riutilizzo nella produzione di biodiesel, senza tuttavia i preliminari trattamenti di rigenerazione richiesti dalle normative UE e nazionali prima dell’immissione nel ciclo produttivo. In entrambi i casi i responsabili sono stati denunciati per traffico illecito di rifiuti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti pericolosi dalla Svizzera all'Italia: multe e sequestri in dogana a Chiasso

QuiComo è in caricamento