rotate-mobile
Cronaca

Rientrate le ragazze che si erano allontanate da una comunità della Brianza

Le quattro sedicenni avevano fatto perdere le loro tracce dal 3 aprile

Hanno fatto tutte rientro le quattro ragazze di sedici anni che il 3 aprile si erano allontanate dalla comunità di Renate. Le giovani sedicenni avevano fatto perdere le proprie tracce. Avevano appositamente evitato di portare con loro il cellulare e i documenti di identità. Dopo la denuncia della responsabile del centro educativo, i carabinieri di Besana in Brianza avevano immediatamente avviato le ricerche senza poter però attivare la cosiddetta “procedura salvavita”, poiché nessuna di esse aveva con sé uno smartphone.

All’indomani dalla scomparsa, una delle quattro aveva fatto spontaneamente rientro in comunità raccontando ai carabinieri che, insieme alle altre compagne, si erano recate a Bergamo, dove una delle quattro è residente, per trascorrere qualche giorno in città ma che poi si erano separate e ognuna aveva preso la propria strada.

Nella giornata di ieri, dopo che l’attenzione delle ricerche si era spostata nella Bergamasca, le tre ragazze che ancora mancavano all’appello hanno spontaneamente deciso di rientrare nella comunità di Renate. La prima ragazza a bussare alla porta del centro educativo è stata proprio quella residente in provincia di Bergamo che è stata rintracciata dai carabinieri a casa della nonna. Infine, nella serata, le ultime due si sono presentate a Milano chiedendo di essere riaccompagnate a Renate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientrate le ragazze che si erano allontanate da una comunità della Brianza

QuiComo è in caricamento