Cronaca

Revocati i tavolini, il Birratrovo fa causa a Comune di Como

Battaglia legale tra Il Birratrovo (negozio e pub di birre artigianali in via Carducci) e il Comune di Como. L'amministrazione comunale, infatti, ha revocato la concessione per posizionare sedie e tavolini dopo che un residente della zona si è...

birratrovo-1

Battaglia legale tra Il Birratrovo (negozio e pub di birre artigianali in via Carducci) e il Comune di Como. L'amministrazione comunale, infatti, ha revocato la concessione per posizionare sedie e tavolini dopo che un residente della zona si è lamentato del presunto baccano causato da alcuni avventori. Il Birratrovo, dunque, deve combattere da una parte contro il residente in protesta, dall'altra contro il Comune. A sostegno delle lamentele del residente ci sarebbe anche una rilevazione fonometrica di Arpa Lombardia che avrebbe verificato il superamento della soglia di rumore addirittura nelle ore diurne. Il problema, infatti, non sarebbe il caos notturno visto che il locale chiude alle 22.30 anche nel fine settimana.

La rilevazione di Arpa, ad ogni modo, e le continue lamentele del residente, sono state sufficienti ad avviare la procedura di revoca della concessione di occupazione del suolo pubblico. A tale procedura il Birratrovo si sarebbe potuto opporre se non fosse che la notifica degli esiti della rilevazione fonometrica è arrivata attraverso posta certificata con una mail inviata ad agosto quando il locale era chiuso e i titolari erano in ferie.

Dunque, il locale di via Carducci ha deciso di opporsi al provvedimento del Comune e di portare l'amministrazione davanti al giudice del Tar della Lombardia. Oggi la giunta del sindaco Mario Lucini ha preso atto dell'azione legale intrapresa nei suoi confronti e ha deciso di opporsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revocati i tavolini, il Birratrovo fa causa a Comune di Como

QuiComo è in caricamento