Cronaca

Un residence per la prostituzione in via Carso a Como

Blitz della guardia di finanza di Como e della polizia tributaria ieri in via Carso, dove da tempo era attivo un vero e proprio residence della prostituzione. All'interno di questa "casa" lavoravano circa quindi ragazze di origine sudamenricana...

Blitz della guardia di finanza di Como e della polizia tributaria ieri in via Carso, dove da tempo era attivo un vero e proprio residence della prostituzione. All'interno di questa "casa" lavoravano circa quindi ragazze di origine sudamenricana. Negli appartamenti si alternavano le giovani donne. La Procura di Como ha avviato l'indagine a seguito di numerose segnalazioni dei residenti della zona, insospettiti e un po' esasperati dal continuo movimento e passaggio di persone. L'immobile in questione vale 1 milione di euro ed è stato posto sotto sequestro.

I contatti con i clienti avvenivano generalmente via internet. Il blitz di ieri ha portato all'arresto, su ordinanza di custodia cautelare, di Elisa Pircher (73 anni) e Giuseppe Giani (64 anni). La prima era amministratrice del residence, mentre il secondo ne era il gestore. L'accusa per loro è di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un residence per la prostituzione in via Carso a Como

QuiComo è in caricamento