Venerdì, 18 Giugno 2021

Refurtiva sotto la gonna, così rubavano nei negozi

Il video è inequivocabile: uno sguardo alla merce e poi, quando il titolare era distratto, la infilavano in una borsa nascosta sotto la gonna. A incastrarle è stata la telecamera di sorveglianza di un negozio di Como, il Core Shop di Riccardo...

Il video è inequivocabile: uno sguardo alla merce e poi, quando il titolare era distratto, la infilavano in una borsa nascosta sotto la gonna. A incastrarle è stata la telecamera di sorveglianza di un negozio di Como, il Core Shop di Riccardo Cipriani (in via Varesina). La prima volta che le ladre sono entrate in questo negozio era il 31 maggio scorso. Nonna, madre e figlia, come tre normali clienti: invece erano tre ladre dell'est Europa. Mentre la più giovane chiedeva al titolare informazioni su alcuni prodotti, le altre sottraevano la merce infilandola in sacchetti nascosti tra le gambe, sotto le gonne. Il negoziante dopo qualche ora si è accorto dell'assenza di alcun i capi d'abbigliamento e dopo avere fatto tutte le opportune verifiche ha pensato di dare un'occhiata ai video girati dalle telecamere di sorveglianza. Il sospetto è diventato certezza: nelle immagini in alto a destra si vede la donna più anziana che riempie la borsa nascosta tra le gambe. E' scattata subito la denuncia ai carabinieri.

Dopo quasi due mesi due delle tre ladre sono tornate nello stesso negozio. E' stato il loro sbaglio. Cipriani le ha riconosciute e ha avvisato subito il 112. Dopo una manciata di minuti una volante della polizia è arrivata davanti al negozio proprio mentre le donne stavano uscendo per entrare in un altro negozio dello stesso complesso commerciale. I poliziotti le hanno viste e su segnalazione dello stesso commerciante le hanno fermate e portate in questura dove sembrerebbe che sia stato consegnato loro il foglio di via che le obbligherebbe ad abbandonare l'Italia.

Si parla di

Video popolari

Refurtiva sotto la gonna, così rubavano nei negozi

QuiComo è in caricamento