Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Redditi pro-capite 2014: Como a 22mila euro, meglio di Cantù ed Erba. Bene il lago

A quanto ammonta il reddito pro-capite in alcuni tra principali, più noti o territorialmente rappresentativi comuni lariani? Lo rivelano i dati del Dipartimento per le politiche fiscali del Ministero dell'Economia relativamente alle dichiarazioni...

Bella, vivibile, elegante. Ma anche triste, noiosa e in declino. Così è vista Como

A quanto ammonta il reddito pro-capite in alcuni tra principali, più noti o territorialmente rappresentativi comuni lariani? Lo rivelano i dati del Dipartimento per le politiche fiscali del Ministero dell'Economia relativamente alle dichiarazioni dei redditi 2014 (dati 2013). Spulciando l'enorme mole di cifre, non manca qualche curiosità a partire dal reddito medio più basso che - come sempre, ed esclusivamente per il fenomeno del frontalierato - risulta nel Comune di Cavargna: 6.530 euro. Un dato consolidato nel tempo e pesantemente condizionato dal lavoro oltreconfine di molti abitanti. Stesso discorso per il top, Campione d'Italia: reddito medio pro-capite a 33.930 euro, molto influenzato dall'immersione territoriale nel Canton Ticino.

Più interessante notare, piuttosto, che il reddito medio pro-capite a Como città è di 22.780 euro, meglio di Cantù che segna 20.489 euro, ma per esempio "battuto" da Brunate (24.300) e poi da molti Comuni della Riva Romantica (Cernobbio 24.340, Moltrasio 24.982, Carate Urio 24.877, Laglio 23.015, ma non Brienno 19.100 fino ad Argegno con 18.459). Concentrando l'attenzione sulla cosiddetta cintura urbana, spicca il dato di "Casnate la ricca" con 23.907 euro. Maslianico (ma anche qui incide l'effetto-frontiera) scende a 17.500 e poi abbiamo Lipomo a 21.200, Luisago 20.916, Senna Comasco 20.794, Montano Lucino 20.900, Grandate 22.259, San Fermo 22.900, Cavallasca 20.800, Cassina Rizzardi 24.678, Villa Guardia 21.300, Lurate Caccivio 19.300.

Cambiando completamente zona, nell'Intelvese Lanzo ha un reddito pro-capite di 16mila euro, San Fedele 16mila e Pellio 15.500.

Per quanto riguarda i paesi rivieraschi, va registrata una grave "falla" nei dati ministeriali: quelli del Comune unico di Tremezzina ancora non sono disponibili. Ci sono invece quelli di Colonno (16.600) e Sala Comacina (15.225). Menaggio si attesta a 18.779, Dongo a 17.121, Gravedona a 17.600 e Gera Lario a 17.814. Ricca la prima parte della dorsale orientale: Blevio a 24.564, Torno a 25.427, Faggeto 20.700. Poi si scende a Pognana (18.912), Nesso (17.500), Lezzeno (17.800), Bellagio (19.667), Magreglio (19.811), Barni (17,300), Sormano (15.960). Brianza: Alzate 20.881, Orsenigo 22.910. Zona di Erba: la città segna 22.208, Montorfano 24.800, Albavilla 21.600, Albese 21mila, Lurago 21.670, Inverigo 21.570. Infine a Merone si scende a 19.769. Mariano Comense ha dichiarato nel 2014 un reddito pro-capite di 20mila euro, Arosio di 19.900, Carugo di 20.100, Cantù di 20.489. Nella Bassa, Mozzate 21.077, Turate fa segnare un dato di 21.800, Rovello Porro di 20.440, Rovellasca di 21.370. A Lomazzo il reddito pro-capite è stato di 21.585 euro, a Fino Mornasco di 21.968.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Redditi pro-capite 2014: Como a 22mila euro, meglio di Cantù ed Erba. Bene il lago

QuiComo è in caricamento