Cronaca

Como, arrestata badante violenta: maltrattava un'anziana con urla e percosse

I familiari hanno iniziato a nutrire sospetti vedendo dei lividi sulle mani e sui glutei della povera signora

Violenza su anziani (repertorio)

I carabinieri della stazione di Rebbio nella mattinata di oggi, 16 febbraio, hanno arrestato in via cautelare una cittadina ucraina, classe 58, regolare sul territorio, residente a Como. La signora, nella prima metà del 2020, in qualità di badante, assisteva una anziana del 39. Era assunta con regolare contratto che comprendeva vitto e alloggio. Dall'esito delle indagini è risultato che ha maltrattato ripetutamente la vittima con urla, percosse e violenze gratuite. I familiari da subito hanno iniziato a notare lividi, che però venivano falsamente attribuiti dalla badante a colpi involontari (su mani e glutei principalmente). I Carabinieri, grazie all’aiuto della famiglia, hanno raccolto vari elementi che hanno portato l’Autorità Giudiziaria ad applicare la misura cautelare, considerato che l’arrestata continuava a fare la badante in un’altra di casa di Como da dove è stata prelevata stamattina ed accompagnata in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, arrestata badante violenta: maltrattava un'anziana con urla e percosse

QuiComo è in caricamento