rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Colonno / Localita' Alpe di Colonno

Rave party illegale all'Alpe di Colonno: 54 denunciati

Foglio di via per gli organizzatori. Sequestrato maxi impianto audio

“Se la questura non vuoi mobilitare e la pula non vuoi fare arrivare, l’info sui social non la postare, fatti furbo e in un altro modo falla girare”. E' questa la filastrocca in rima pubbicata su un manifesto che serviva a pubblicizzare il rave party illegale che si è svolto in una zona isolata di Colonno lo scorso 22 maggio. Il volantino è stato sequestrato dalla Digos della questrua di Como e dimostra come gli organizzatori erano ben consci di stare allestendo un evento illegale. 

Erano circa un centinaio i giovani che si erano riuniti all’Alpe di Colonno, dove avevano dato vita ad un evento musicale clandestino, un vero e proprio rave party con tanto di tende, illuminazione e un potente impianto di amplificazione. La musica era riprodotta a un volume talmente elevato da non poter non essere rilevata nonostante la zona fosse isolata. La Questura ha predisposto nell’immediatezza un articolato servizio di ordine pubblico che ha consentito di interrompere l’evento e di sgomberare l’area in sicurezza. Il personale della polizia di Stato e della compagnia dei Carabinieri di Menaggio ha circondato l’area impedendo l’afflusso di ulteriori ravers, mentre la Digos della questura ha mediato con gli organizzatori che sono stati convinti, anche per non aggravare la loro posizione, a porre fine all’esibizione musicale.

Sono state identificate e denunciate alla Procura di Como 54 persone, tra cui i sei organizzatori, tre italiani e tre svizzeri, a cui è stato posto sotto sequestro l’intero impianto di amplificazione di notevole valore economico. La Divisione Anticrimine ha predisposto, per ogni denunciato, i fogli di via obbligatori dal Comune di Colonno adottati dal questore, impedendo di fatto che un tale evento possa ripetersi in quel territorio da parte degli stessi autori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave party illegale all'Alpe di Colonno: 54 denunciati

QuiComo è in caricamento