Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Rapinese: "Via quella baracca da piazza Cavour". Cenetiempo: "Un obbrobrio"

Due consiglieri comunali di minoranza - per vie separate - protestano per la sorta di "baracca" comparsa da qualche mese nell'aiuola di piazza Cavour verso l'Hotel Barchetta. Si tratta di una sorta di rozzo capanno coperto con un orrido telone...

dav-306

Rapinese-6feb16Due consiglieri comunali di minoranza - per vie separate - protestano per la sorta di "baracca" comparsa da qualche mese nell'aiuola di piazza Cavour verso l'Hotel Barchetta. Si tratta di una sorta di rozzo capanno coperto con un orrido telone bianco di plastica sotto il quale spiccano un quadro elettrico e una serie di maxi-prese accatastate a terra alla rinfusa. Un piccolo capolavoro di trascuratezza e sciatteria che - piuttosto inspiegabilmente - "arreda" il cosiddetto salotto buono della città da svariate settimane.

A chiedere lumi sulla vicenda è il capogruppo di Adesso Como, Alessandro Rapinese con un'interrogazione. "Visto che la maggioranza consiliare che sostiene la giunta Lucini ha approvato un regolamento per l'occupazione degli spazi pubblici in cui per ottenere una concessione di suolo pubblico è necessario che il richiedente rispetti il decoro ambientale - afferma Rapinese - E visto anche che nel regolamento citato il venir meno del rispetto del decoro ambientale è motivo di revoca della concessione dello spazio pubblico chiedo se la baracca in uno dei principali luoghi turistici della città sia da intendersi un esempio di ciò che la giunta Lucini intenda per decoro". In attesa della risposta, un secondo consigliere di opposizione, Enrico Cenetiempo (Gruppo Misto) rilancia la segnalazione della struttura: "Un pessimo biglietto da visita che offriamo ai turisti e agli stessi cittadini, per di più nella centralissima piazza Cavour. Confido che quell'obbrobrio possa sparire rapidamente".

Interpellata anche direttamente, l'amministrazione comunale fa sapere che spetta agli organizzatori della Città dei Balocchi la rimozione della struttura. Un sollecito in tal senso è già pronto per essere recapitato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinese: "Via quella baracca da piazza Cavour". Cenetiempo: "Un obbrobrio"

QuiComo è in caricamento