Cronaca

Rapinese-Bordoli, la "strana coppia" all'attacco delle piazze De Gasperi e Volta

Una "strana coppia" politica, un attacco parallelo su due piazze di Como. I consiglieri di opposizione Alessandro Rapinese (Adesso Como) e Laura Bordoli (Ncd) hanno dedicato le rispettive dichiarazioni preliminari al consiglio comunale a piazza De...

rapinese-tribunale

Una "strana coppia" politica, un attacco parallelo su due piazze di Como. I consiglieri di opposizione Alessandro Rapinese (Adesso Como) e Laura Bordoli (Ncd) hanno dedicato le rispettive dichiarazioni preliminari al consiglio comunale a piazza De Gasperi e piazza Volta.

Rapinese ha attaccato duramente la giunta sulla ormai celebre pavimentazione in pietrischetto di porfido nella zona vicina alla Funicolare. "L'altro giorno - ha affermato il capogruppo di Adesso Como - un mio caro amico mi ha segnalato il problema della sabbia e della polvere che si alzano quando si pranza o si cena ai tavolini di piazza De Gasperi. Potrebbe anche essere un problema da poco, se questa situazione fosse regolare. Ma non lo è". A sostegno delle proprie affermazioni, Rapinese ha citato le norme dell'Asl e lo stesso Regolamento di igiene del Comune di Como. de-gasperi-tavolini-3"Sul fatto che sia inopportuna la sabbia in una piazza dove si mangia nemmeno mi soffermo, ovviamente - ha attaccato Rapinese - Ma se già l'Asl dice che le pavimentazioni devono essere lavabili, il nostro regolamento afferma che quando si utilizzano pertinenze esterne per somministrare cibi e bevande esse devono essere ben protette e soprattutto di facile e adeguata pulizia".

"Per questo - ha concluso il consigliere - nell'interrogazione che presento chiedo se la nuova piazza De Gasperi costata 400mila euro sia luogo idoneo a somministrare cibi e bevande".

bordoli-7Dal canto suo, la capogruppo di Nuovo Centrodestra, Laura Bordoli, ha affondato i colpi sul progetto di rifacimento di piazza Volta, via Grassi e via Garibaldi dal costo previsto di circa 700mila euro. "Pensare di spendere oggi 700mila euro per rifare una piazza che già piace ai comaschi e ai turisti e con i cittadini che fanno fatica a pagare tutte le tasse comunali che voi avete portato al massimo mi pare un'assurdità e una vergogna - ha affermato la capogruppo di Ncd - Con le strade piene di buche, i marciapiedi rotti e il rischio che dobbiate tagliare servizi e i nidi, mi pare che non sia affatto una priorità piazza Volta. Non possiamo permetterci di spendere 700mila euro così, su questo darò battaglia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinese-Bordoli, la "strana coppia" all'attacco delle piazze De Gasperi e Volta

QuiComo è in caricamento