Rapine violente a persone indifese: padre e figlio arrestati ad Appiano Gentile e Cassina Rizzardi

Tra le vittime un'anziana del cimitero e una dipendente di un centro massaggi presa a pugni

Tra i loro colpi portati a segno ci sono anche due rapine nei confronti di due donne: in un caso la vittima è stata un'anziana al cimitero di Appiano Gentile nell'agosto 2018, nell'altro la vittima è stata la cassiera di un centro massaggi percossa nel tenativo, non riuscito, di portare via l'incasso della giornata. I malviventi in questione sono padre e figlio:  un uomo di 59 anni - I. B. residente ad Appiano Gentile - e un 21enne - A. B. di Cassina Rizzardi. Entrambi sono stati arrestati dai carabinieri di Appiano Gentile su ordine di custodia cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Como a conclusione di lunghe e meticolose indagini che hanno permesso di addebitare ai due delinquenti anche altri numerosi furti avvenuti tra Cassina Rizzardi, Montano Lucino e Beregazzo con Figliaro, portati a segno in negozi di generi alimentari. Tra gli elementi fondamentali alle indagini ci sono le immagini delle telecamere di sorveglianza acquisite dagli inquirenti.
I due sono stati arrestati nel proprio domicilio e portati al carcere Bassone di Como.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento