Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Diga foranea Piero Caldirola

Si butta dalla diga foranea nelle acque gelide del lago: ragazzo salvato dalla polizia

I passanti hanno lanciato l'allarme: il 24enne sta bene

Sono ancora ignoti i motivi che hanno spinto M.S., italiano di 24 anni, a buttarsi nel lago di Como intorno alla mezzanotte di ieri. Il giovane è stato visto da alcune persone passeggiare lungo la diga foranea di Como e una volta giunto in fondo nei pressi della scultura Life Electric scavalcare la ringhiera e gettarsi nel'acqua gelida. Un uomo che aveva assistito alla scena ha allertato i soccorsi mentre altre due persone cercavano di non perderlo di vista.

Una pattuglia della squadra volanti della Questura di Como è giunta sul posto prima del 118. I due poliziotti sono riusciti ad "agganciare" per la giacca il ragazzo e, utilizzando delle fascette in velcro, lo hanno assicurato alla ringhiera impedendogli di affondare. Nel frattempo è giunta sul posto un'altra Volante e, finalmente, i quattro poliziotti sono riusciti a tirarlo fuori dalle acque gelide del lago praticandogli e gli hanno praticato subito un massaggio per riattivare la circolazione.
Il ragazzo è stato trasportato all’Ospedale Sant’Anna in ipotermia ma, fortunatamente, non in pericolo di vita. Non sono note le cause dell’insano gesto, non si esclude che lo stesso sia dovuto all’abuso di alcol.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si butta dalla diga foranea nelle acque gelide del lago: ragazzo salvato dalla polizia

QuiComo è in caricamento