rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

In balia delle correnti rischia di annegare: ragazzino di Como salvato in mare da un poliziotto in ferie

E' accaduto a Torre Lapillo, in Puglia

Si è trovato al largo trascinato dalle correnti e in balia delle onde senza più riuscire a tornare a riva. Stremato e senza forze il ragazzino, un 14enne di Como, ha rischiato seriamente di annegare nel mare davanti a Torre Lapillo (in Puglia) e quasi sicuramente l'epilogo sarebbe stato tragico se non fosse intervenuto lui, Daniele D'Aloiso (nella foto), poliziotto di stanza a Torino che in quel momento si trovava sulla spiaggia, in ferie. 

Daniele-Daloisio

E' il 26 luglio quando D'Aloisio sente le grida di alcune persone sulla spiaggia. Sono i parenti del ragazzino che gridano aiuto. Hanno provato a tuffarsi e a raggiungere il 14enne ma le condizioni del mare sono troppo cattive anche per loro. E' a quel punto che il polizotto fuori servizio decide di intervenire e, come racconta il giornale online LeccePrima, si identifica sia come agente che come operatore abilitato al salvamento in mare e assistenza bagnanti. Si tuffa tra le onde e riesce a raggiungere il ragazzo e ad agganciarlo mentre quest’ultimo, in evidente stato di shock, è ormai sfinito a causa degli sforzi per cercare di tornare a riva. Nuotando parallelamente alla risacca, il poliziotto riesce a portare in salvo il 14enne che ha così potuto riabbracciare i suoi famigliari, anche loro sotto shock. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In balia delle correnti rischia di annegare: ragazzino di Como salvato in mare da un poliziotto in ferie

QuiComo è in caricamento