Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Rifatta con 400mila euro. Ma qualcosa in piazza De Gasperi non va (non è la ghiaia)

Qualcosa, in piazza De Gasperi, non va. E la nuova pavimentazione in ghiaietto stavolta non c'entra nulla. Quello che possiamo documentare oggi è il problema della raccolta differenziata in uno dei punti più turistici della città, tra la fine...

Rifatta con 400mila euro. Ma qualcosa in piazza De Gasperi non va (non è la ghiaia)

Qualcosa, in piazza De Gasperi, non va. E la nuova pavimentazione in ghiaietto stavolta non c'entra nulla. Quello che possiamo documentare oggi è il problema della raccolta differenziata in uno dei punti più turistici della città, tra la fine del lungolago e l'imbocco di viale Geno, accanto alla Funicolare, davanti a un panorama mozzafiato. Le immagini che potete vedere sono eloquenti di per sé.

Risalgono a un orario compreso tra le 18 di ieri - giovedì 4 giugno - e la notte appena trascorsa. La raccolta dei sacchi, come da calendario, prevede il ritiro per l'appunto di giovedì. E naturalmente gli esercenti dei locali della piazza hanno esposto come da norma i propri sacchi. Moltissimi e pienissimi, come accade sovente per le attività commerciali.

Il punto è che la montagna di rifiuti, che già rischia ogni volta di far scappare a gambe levate turisti e comaschi all'orario dell'aperitivo e della cena per l'immagine e per gli olezzi diffusi a causa del caldo, ieri - se si esclude un breve e parziale passaggio di un mezzo Aprica al tramonto - per la gran parte non è stata raccolta almeno fino a ben oltre la mezzanotte. Offendo, nel complesso, uno spettacolo indegno anche del peggior sobborgo planetario. E - paradosso dei paradossi - dopo una spesa di 400mila euro per rifare proprio quella stessa piazza e il filare di alberi lungo viale Geno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifatta con 400mila euro. Ma qualcosa in piazza De Gasperi non va (non è la ghiaia)

QuiComo è in caricamento