Cronaca

Pulizia del lago, il Lario si incendia. Fermi e Lusardi a Livio: "Finora ha dormito"

Fuoco sul Lario. Non accenna a placarsi lo scontro a distanza tra la presidente della Provincia, Maria Rita Livio, e il sottosegretario regionale Alessandro Fermi attorno al nodo della pulizia del lago. Dopo la dura nota inviata ieri dalla...

Fuoco sul Lario. Non accenna a placarsi lo scontro a distanza tra la presidente della Provincia, Maria Rita Livio, e il sottosegretario regionale Alessandro Fermi attorno al nodo della pulizia del lago. Dopo la dura nota inviata ieri dalla presidente di Villa Saporiti, appoggiata dai consiglieri di maggioranza, oggi il coordinatore provinciale di Forza Italia replica a tono. E con lui interviene anche il presidente dell'Autorità di Bacino, Luigi Lusardi, anch'egli accusato da Rita Livio di scarsa efficienza sul tema sia in passato sia, soprattutto, in questi giorni.

"In merito allo sconfortante (soprattutto per i cittadini) scaricabarile messo in atto dal presidente della provincia Maria Rita Livio - scrive Fermi - veniamo oggi a sapere che la presidente stessa ha deciso seduta stante quali sono le deleghe che competono a Villa Saporiti. Da oggi - secondo la Livio - infatti alla Provincia non compete più la pulizia del Lago di Como. Mi domando su quale pianeta viva la signora Livio visto che non riuscendo a risolvere il problema ha pensato bene di prendersela con Forza Italia. Ebbene le ricordo che Forza Italia è all'opposiziine sia in Provincia che al Comune di Como e, quindi, non ha possibilità di prendere decisioni sulla vicenda. Per quanto riguarda la Regione, invece, forse è bene ricordarle che il Pirellone non è un bancomat da usare a piacimento". Maria-Rita-Livio-Candidata-Presidente"La verità è che la presidente Livio ha dormito sonni profondi sulla questione pulizia del lago così come aveva dormito sulla questione neve e relativa puliza delle strade, accorgendosi del problema solo in fase di piena emergenza - rincara la dose il sottosegretario in Regione - Altri territori sono stati aiutati? Evidentemente si sono mossi per tempo per costruire progetti e soluzioni condivisibili. Cara presidente governare significa anche programmare e mi pare che lei di programmazione ne faccia ben poca, trovandosi poi a sbattere la faccia sui problemi. Posso, comunque, rassicurare i cittadini che faremo di tutto per trovare una soluzione cercando di coinvolgere l'Autorità di bacino. Dal canto mio, come sottosegretario regionale, e dunque come uomo delle istituzioni e non come esponente di partito, sono come sempre a disposizone del territorio. Spero che l'ineffabile presidente Livio faccia altrettanto senza cercare improbabili colpevoli su cui scaricare ulteriormente le proprie responsabilità". battello-spazzino-diga-sporcoCome detto, anche Lusardi, a capo dell'Autorità di Bacino, replica alla presidente della Provincia.

"Abbiamo dato la nostra disponibilità a sederci attorno ad un tavolo per affrontare il problema per senso di responsabilità e, invece di essere ringraziati, veniamo attaccati dalla signora Livio. Ribadisco che l'Autorità è pronta a fare la sua parte, ad impegnare anche risorse proprie, ma non può certo mettere a repentaglio il proprio bilancio perché la presidente si è accorta, solo ora, di non essere in grado di far fronte alla pulizia del lago come la provincia ha sempre fatto in passato. Faccio presente che in altri territori le Autorità si occupano anche di questi compiti non dovendo riversare sui Comuni consorziati parte dei proventi demaniali, cosa che invece noi facciamo. Inoltre sul Lario le cose sono complicate dal fatto che alcuni Comuni non fanno parte dell'Autorità. Como è uno di questi. Proprio in questi giorni abbiamo avviato un dialogo proficuo col sindaco Lucini, ma queste uscite della presidente provinciale rischiano di mandare a monte un accordo ormai vicino. Spero che da parte di tutti prevalga il buon senso. Noi siamo pronti a convocare un tavolo istituzionale per trovare una soluzione condivisa."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia del lago, il Lario si incendia. Fermi e Lusardi a Livio: "Finora ha dormito"

QuiComo è in caricamento