Cronaca

Pulizia del lago, Livio e i consiglieri a Fermi: "Sia serio, basta slogan"

Alessandro Fermi attacca, Rita Livio e i consiglieri di maggioranza della Provincia rispondono. Ancora una volta, al centro della querelle è il tema della pulizia del lago. In sintesi: la Provincia, vittima della devastante riforma Delrio, non ha...

maria-rita-livio-pd-provinciali

Alessandro Fermi attacca, Rita Livio e i consiglieri di maggioranza della Provincia rispondono. Ancora una volta, al centro della querelle è il tema della pulizia del lago. In sintesi: la Provincia, vittima della devastante riforma Delrio, non ha più i fondi necessari a garantire l'uso del battello spazzino. Con una lettera a Comune e Autorità di Bacino, la presidente Livio ha annunciato la situazione e ha demandato proprio a un eventuale accordo con la stessa Autorità la nuova gestione del servizio. Il numero uno dell'Autorità di Bacino, Luigi Lusardi, però - pur dando una generale disponibilità - ha chiesto l'intervento della Regione per coprire almeno in parte gli eventuali costi. Nel frattempo, per tornare all'inizio, il sottosegretario di Forza Italia al Pirellone, Alessandro Fermi, ha attaccato frontalmente Villa Saporiti per la situazione venutasi a creare, sottolineando anche le colpe del governo Renzi. Oggi, la presidente della Provincia respinge al mittente le accise. Con forza.

"Invece di prendersela con Renzi e con la Provincia - scrive la presidente della Provincia assieme ai consiglieri di maggioranza - il segretario provinciale di Forza Italia Fermi farebbe meglio ad assumere un atteggiamento più responsabile e magari anche a fare una seria riflessione sui compiti dell'Autorità di Bacino, sulle possibilità d'intervento della stessa, sui finanziamenti di cui dispone e sull'uso che ne viene fatto, visto che, tra l'altro, il presidente dell'Autorità di Bacino, che è lo stesso da 7 anni, condivide con Alessandro Fermi una chiara appartenenza politica. E' assolutamente chiaro a tutti il perché delle dichiarazioni di Fermi".

"Si chieda invece, il segretario provinciale di Forza Italia, come mai in altri territori ed in altre Regioni le operazioni di pulizia dei laghi sono garantite dall'Autorità di bacino, che interviene con grande tempismo ed efficienza - prosegue la nota - Dovrebbe essere naturale, per un Ente di questo tipo, dedicare una quota rilevante delle proprie risorse a questo compito, ed è veramente bizzarro che si stia a discutere su questo. La Provincia non gioca allo scaricabarile: in una situazione di grave difficoltà finanziaria, quale è quella vissuta oggi dall'Ente, deve concentrare i propri sforzi sull'assolvimento dei compiti che la legge ha affidato ad essa ed è un segnale di serietà avvertire chi di dovere che non potrà più far fronte a servizi che si era assunta in tempi di vacche grasse ma che non le competono affatto".

"La Provincia ha forse il compito di pulire i fiumi, le montagne, gli alpeggi e via dicendo? - si domandano la presidente e i consiglieri di maggioranza - L'Ente Provincia ha segnalato un problema, ma ha anche subito offerto la sua disponibilità a collaborare per trovare una soluzione, dicendo tra l'altro proprio da subito che potrebbe cedere i propri mezzi. Le risorse dell'Autorità di bacino sono dedicate nella misura necessaria a necessità prioritarie del lago stesso oppure la pulizia delle acque è considerata solo un optional? Noi crediamo che sia legittimo porsi queste domande e crediamo che sia importantissimo trovare il più presto possibile soluzioni condivise. Ma per trovare soluzioni non servono gli interventi propagandistici del segretario di Forza Italia, serve che tutti concorrano per trovare la soluzione migliore nel tempo più veloce. Serve assumere un profilo istituzionale e lavorare per il territorio, collaborando anche con chi non fa parte del proprio schieramento politico. Al consigliere regionale Alessandro Fermi troppo spesso fa ombra il segretario provinciale di Forza Italia Alessandro Fermi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia del lago, Livio e i consiglieri a Fermi: "Sia serio, basta slogan"

QuiComo è in caricamento