Cronaca

Pugni in testa alla moglie: arrestato per tentato omicidio

Una lite tra coniugi è culminata in un'aggressione violenta: i carabinieri della Tenenza di Mariano Comense hanno arrestato un quarantenne di origine calabrese residente a Carugo che ha picchiato selvaggiamente la moglie dalla quale si sta...

carabinieri

Una lite tra coniugi è culminata in un'aggressione violenta: i carabinieri della Tenenza di Mariano Comense hanno arrestato un quarantenne di origine calabrese residente a Carugo che ha picchiato selvaggiamente la moglie dalla quale si sta separando. Proprio il matrimonio finito male e l'ennesimo rifiuto della moglie a tornare con il marito sono state le cause dell'ira furibonda dell'uomo.

Da molto tempo, ormai, i due coniugi si stavano separando (avevano intrapreso l'iter legale per la separazione). La donna aveva già denunciato più volte i maltrattamenti e gli atti persecutori che aveva subito dal marito. Ieri pomeriggio l'ennesimo episodio di violenza. I carabinieri sono intervenuti su segnalazione di alcuni vicini che hanno sentito le urla dei coniugi. Quando i militari sono arrivati sul posto marito e moglie stavano ancora litigando.

L'uomo ha colpito più volte la donna con pugni alla testa e le ha messo le mani al collo. Solo l'intervento dei carabinieri ha evitato conseguenze peggiori per la donna che è stata subito trasportata al pronto soccorso. Per lei una prognosi di 25 giorni per trauma cranico non commotivo e contusioni al collo per il tentativo di strangolamento. L'uomo è stato arrestato per tentato omicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni in testa alla moglie: arrestato per tentato omicidio

QuiComo è in caricamento