Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Proiettili agli assessori Caradonna e Peverelli: il Comune parte civile nel processo

La giunta del Comune di Como guidata dal sindaco Stefano Bruni, ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento penale promosso nei confronti di due cittadini accusati di aver inviato messaggi telefonici contenenti minacce, lettere anonime...

La giunta del Comune di Como guidata dal sindaco Stefano Bruni, ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento penale promosso nei confronti di due cittadini accusati di aver inviato messaggi telefonici contenenti minacce, lettere anonime minatorie e una cartuccia inesplosa di Kalasnikov a Fulvio Caradonna - all'epoca dei fatti assessore a Viabilità e Grandi Opere - e a Diego Peverelli, assessore all'Ambiente. Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale Penale di Como ha notificato l'avviso di fissazione d'udienza per il giorno 25 maggio 2011. I fatti risalgono al febbraio 2008.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proiettili agli assessori Caradonna e Peverelli: il Comune parte civile nel processo

QuiComo è in caricamento