Cronaca

I progettisti del lungolago chiedono i danni al Comune: 192mila euro

I tre progettisti delle paratie e del lungolago, l’ingegner Ugo Majone, l’ingegner Carlo Terragni e l’architetto Renato Conti, chiedono al Comune di Como un importo di 192.719,49 euro più Iva ed Inarcassa per la revoca della direzione lavori (con...

cantiere-paratie-1

I tre progettisti delle paratie e del lungolago, l'ingegner Ugo Majone, l'ingegner Carlo Terragni e l'architetto Renato Conti, chiedono al Comune di Como un importo di 192.719,49 euro più Iva ed Inarcassa per la revoca della direzione lavori (con conseguenti mancati pagamenti). Chiedono inoltre gli interessi e un risarcimento. L'incarico della direzione lavori era stato revocato dal Comune nel dicembre 2004 e affidato all'ingegnere Antonio Viola, dirigente del settore Reti e Strade di Palazzo Cernezzi. Con un atto di diffida i tre professionisti hanno chiesto, in caso di rifiuto del Comune alla corresponsione dell'importo dovuto, il deferimento ad un collegio arbitrale per la definizione della questione, nominando a tal fine l'avvocato Natale Giallongo. Il Comune ha accettato il contraddittorio con la controparte e nel corso dei prossimi giorni verrà individuato un professionista di fiducia che svolgerà nel Collegio il ruolo di arbitro per conto dell'Ente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I progettisti del lungolago chiedono i danni al Comune: 192mila euro

QuiComo è in caricamento