Cronaca

Profughi in via Borgovico, le "barricate" di Lega Nord e Fratelli d'Italia

Colpi di fioretto da un lato (qui per esempio), sciabolate dall'altro. Il prossimo arrivo di un contingente di profughi nell'ex caserma dei carabinieri di via Borgovico, struttura di proprietà della Provincia che sarà gestita dalla Caritas, ha...

Isis nel Comasco, Molteni al ministro: "Controlli ferrei sulle moschee"

Colpi di fioretto da un lato (qui per esempio), sciabolate dall'altro. Il prossimo arrivo di un contingente di profughi nell'ex caserma dei carabinieri di via Borgovico, struttura di proprietà della Provincia che sarà gestita dalla Caritas, ha innescato la reazione della Lega Nord, da tempo sulle barricate. Oggi, il deputato comasco del Carroccio, Nicola Molteni, si dice pronto a incontrare i residenti delle palazzine immediatamente vicine all'ex caserma e nel contempo attacca frontalmente ministero, Comune di Como e Provincia (dove, però, anche la presidente Maria Rita Livio intende incontrare gli abitanti della zona ndr).

"Siamo pronti a incontrare gli abitanti della zona di via Borgovico, sede dell'ex caserma regalata agli immigrati. La loro battaglia - afferma il deputato leghista - è la nostra battaglia. Un centro di accoglienza in centro città è una scelta sciagurata. Ministero, Comune di Como e Provincia vivono fuori dal mondo. Il Pd ormai è il partito degli immigrati e dei clandestini".

"Cittadini residenti obbligati a una convivenza forzata con clandestini - conclude Nicola Molteni - che compromette anche il valore degli immobili. I comaschi vessati a suon di Imu, Tasi, Tari e agli immigrati alloggi rimessi a nuovo in pieno centro cittadino, niente tasse da pagare, cellulari e sigarette in dotazione gratuita. Questa è la politica del Pd, immigrati viziati e la nostra gente discriminata. La Lega è dalla parte delle famiglie e condivide le loro preoccupazioni: siamo disponibili a incontrare i residenti e a portare in tutte le sedi istituzionali le loro battaglie".

butti-fratelli-23mag15-1Da segnalare, inoltre, che non soltanto la Lega si sta mobilitando contro l'arrivo dei profughi in via Borgovico. Sabato prossimo, infatti, a partire dalle 10.30, nella zona è previsto un presidio di Fratelli d'Italia "per ribadire con fermezza il nostro no all'insediamento di nuovi profughi all'interno della struttura, voluto dalla giunta Provinciale guidata dal centrosinistra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi in via Borgovico, le "barricate" di Lega Nord e Fratelli d'Italia

QuiComo è in caricamento