Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Viale Lorenzo Spallino, 1

Processo paratie, sette condanne: 1 anno e mezzo a Lucini. Prescrizione per Bruni

Condannati inoltre i dirigenti Gilardoni, Ferro, Viola, Marciano, Petrocelli e l'imprenditore Foti

Il processo per le paratie di Como ha portato a sette condanne tra politici, dirigenti comunale e imprenditori. Nel primo pomeriggio del 16 gennaio 2019 in Tribunale a Como sono state lette le sentenze di condanna dopo due anni di processo che ha visto sotto accusa anche gli ex sindaci Mario Lucini e Stefano Bruni. Per il primo la condanna è di un anno e sei mesi, mentre per il secondo il reato è stato ritenuto prescritto e quindi nei confronti di Bruni non si è proceduto. 
Spicca la condanna del dirigente del settore Reti voluto dall'amministrazione Lucini, vale a dire Pietro Gilardoni: per lui una condanna a 4 anni di reclusione, visto che l'inchiesta avrebbe rivelato anche un episodio di corruzione legato ad alcuni lavori in Salita Peltrera a Como. 

Restando in tema di paratie il dirigente Antonio Ferro, responsabile unico del procedimento, è stato condannato a 1 anno e 3 mesi. Per l'ex segretario generale Antonella Petrocelli la condanna è stata di 6 mesi. Invece per la dirigente del settore legale di Palazzo Cernezzi la condanna è stata di 1 anno. Due anni ad Antonio Viola, ex direttore dei lavori delle paratie all'epoca Bruni. Infine condannato a 1 anno e 8 mesi l'imprenditore Giovanni Foti.
Nel complesso le condanne hanno visto mediamente una riduzione a un quarto rispetto alle richieste del pubblico ministero Pasquale Addesso che ha seguito e coordinato l'inchiesta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo paratie, sette condanne: 1 anno e mezzo a Lucini. Prescrizione per Bruni

QuiComo è in caricamento