Problema parcheggi nuovo Sant’Anna: fumata nera dall’incontro in prefettura

Nessuna decisione definitiva. Nessun accordo. Nessuna soluzione. Il problema delle tariffe dei parcheggi del nuovo ospedale per i dipendenti, resta ancora aperto. L'incontro in prefettura che si è svolto oggi (8 settembre 2010) dalle 12 alle 14...

 

Nessuna decisione definitiva. Nessun accordo. Nessuna soluzione. Il problema delle tariffe dei parcheggi del nuovo ospedale per i dipendenti, resta ancora aperto. L'incontro in prefettura che si è svolto oggi (8 settembre 2010) dalle 12 alle 14, non ha dato i frutti sperati. I sindacati hanno confermato lo stato di agitazione spiegando non intendono trasferirsi al nuovo ospedale dell'area Tre Camini finché non avranno certezze sul costo dei parcheggi. Quindi resta a rischio il trasloco dal vecchio al nuovo ospedale. Il sindaco di San Fermo della Battaglia, Pierluigi Mascetti, si è mostrato irremovibile: impossibile scendere sotto i 30 euro mensili. A meno che "qualcuno non si prenda in carico i costi di gestione dei parcheggi". Il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Sant'Anna, Andrea Mentasti, si è detto "senza voce in capitolo". Il prefetto Michele Tortora ha dichiarato che verrà convocato un tavolo tecnico in Regione per approfondire il problema e ha aggiunto: "Spero di non dover ricorrere alla precettazione". (segue aggiornamento con ampio servizio video)

CHI C'ERA - All'incontro in prefettura c'erano i rappresntanti sindacali, tra i quali il segretario genrale della Cgil di Como, Alessandro Tarpini, il segretario generale della Cisl di Como, Fausto Tagliabue, i rappresentanti delle Rsu dei dipendenti del Sant'Anna, il direttore dell'ospedale Andrea Mentasti, gli assessori provinciale e comunale alla Mobilità, Pietro Cinquesanti e Stefano Molinari, e i dirigenti di Provincia e Comune.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento