Precisazioni sul monumento di Libeskind

L'Associazione Amici di Como ha diffuso una nota stampa per comunicare alcune precisazioni in merito alla realizzazione del monumento firmato Daniel Libeskind sulla diga foranea di Como. A seguito di alcune notizie apparse sulla stampa...

libeskind-monumento-111

L'Associazione Amici di Como ha diffuso una nota stampa per comunicare alcune precisazioni in merito alla realizzazione del monumento firmato Daniel Libeskind sulla diga foranea di Como. A seguito di alcune notizie apparse sulla stampa, soprattutto online, l'associazione ha ritenuto opportuno dare alcune spiegazioni che vogliono essere anche una rassicurazione verso i cittadini e le amministrazioni pubbliche coinvolte nel progetto. Qui di seguito il comunicato stampa integrale:

In nome della trasparenza, del rispetto e dell’impegno che l’associazione Amici di Como ha sempre avuto verso i cittadini e la cosa pubblica, riteniamo doveroso precisare alcuni passaggi a proposito della realizzazione di Life Electric.

Riassumiamo in tre punti specifici:

1. L’impianto di nebulizzazione ci sarà, non è mai stato cancellato o messo in discussione. Si tratta di un ‘accessorio mobile’ che ogni anno dovrà essere posizionato a fine inverno e successivamente rimosso all’inizio dell’inverno successivo. La ragione è semplice: le basse temperature e la conseguente formazione di ghiaccio non consentirebbero all’impianto di funzionare correttamente. 2. L’impianto di illuminazione ci sarà, non è mai stato cancellato o messo in discussione. E’ presente nel progetto esecutivo non più come macro-voce (così era nel progetto definitivo) ma è stato spacchettato in più capitoli nel computo metrico. 3. Precisiamo che l’opera di Daniel Libeskind nel progetto definitivo depositato in Comune prevede che la struttura sia in acciaio o, in alternativa, in acciaio rivestito con un tessuto di carbonio. Entrambe le opzioni sono da considerarsi valide e di altissima qualità. Sono in corso incontri tecnici all’interno dei quali stiamo valutando il materiale definitivo. La scelta ricadrà su quello che meglio risponde alle esigenze strutturali e alle richieste degli Enti preposti.

Auspichiamo che questo comunicato contribuisca a abbattere dubbi e perplessità dei cittadini. Il nostro obiettivo è colmare alcune lacune e aumentare il livello di conoscenza e soddisfazione di ciascuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento