Cronaca

Posteggi blu, a Como le multe non si fermano

A Como le multe sui posteggi blu per ora non si fermano. Non basta quanto chiarito dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (attraverso la risposta del sottosegretario Umberto Del Basso De Caro a una precisa interrogazione) che ha...

Posteggi in via Torriani a Como

A Como le multe sui posteggi blu per ora non si fermano. Non basta quanto chiarito dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (attraverso la risposta del sottosegretario Umberto Del Basso De Caro a una precisa interrogazione) che ha stabilito che "nel caso di sosta illimitata tariffata il pagamento in misura insufficiente non costituisca violazione di una norma di comportamento, ma configuri unicamente un'inadempienza contrattuale. Pertanto, nei casi di pagamenti in misura insufficiente, l'inadempienza implica il saldo della tariffa non corrisposta". Da quanto si è appreso ieri a Palazzo Cernezzi l'amministrazione comunale non intende per ora sospendere l'erogazione di sanzioni a coloro che arrivano tardi al parcheggio superando l'orario segnato sul tagliando del parcometro. "Per ora non cambia nulla - hanno spiegato dal Comune - la questione rimane controversa, si va avanti come prima". Questo significa che non solo i vigili ma anche gli ausiliari del traffico in forze a Como servizi urbani (la società che gestisce i parcheggi blu a pagamento a Como) continueranno all'occorrenza a multare le auto che sul cruscotto hanno il biglietto della sosta scaduto. Le conseguenze? Potrebbero verificarsi numerosi ricorsi da parte degli automobilisti sanzionati. Del resto la nota del Ministero dei Trasporti ha ormai fatto il giro d'Italia e non mancheranno i cittadini più tenaci che in caso di multa si rivolgeranno, magari, al giudice di pace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posteggi blu, a Como le multe non si fermano

QuiComo è in caricamento