Cronaca Cantù

Polizia, carabinieri, guardia di finanza per 3 notti a Cantù: controlli a tappeto e multe ai locali fino a 30mila euro

Massiccio intervento delle forze dell'ordine dopo gli ultimi eventi di sangue

Grande spiegamento di uomini a Cantù, dopo gli ultimi episodi di violenza. Per le strade della città dallo scorso 13 giugno e per tre notti si sono mossi gli agenti della polizia di Stato, i carabinieri e la polizia Locale, il personale in divisa e in borghese del reparto prevenzione crimine di Milano, della polizia amministrativa ed equipaggi del N.I.L. (Ispettorato del Lavoro) e la guardia di finanza. Sono state identificate in totale 121 persone di cui 13 sono risultate avere precedenti penali o di polizia. 10 invece i locali pubblici ispezionati, dove nella maggior parte dei casi, sono state riscontrate violazioni sulla mancata formazione sulla sicurezza, per le quali ha proceduto l’Ispettorato del Lavoro, sulla mancata esposizione di tabelle per la vendita di alcolici e sulla mancanza dei kit rilevazione del tasso alcolemico, per cui sta procedendo la PAS della questura, con conseguenti violazioni amministrative. 

In due locali inoltre, è stata rilevata la mancata formazione del personale in servizio, violazione che prevede multe fino a 30.000 euro e la presenza di un lavoratore non in regola con la normativa sul lavoro, posizione per la quale la guardia di finanza sta effettuando approfondimenti.

La discoteca 'abusiva' e altri controlli 

Un secondo controllo  è stato potato avanti dai carabinieri di Cantù nella serata di giovedì 14, per verificare il rispetto delle normative in materia di lavoro nero, immigrazione, salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Presente anche il personale dei N.A.S. e la polizia Locale di Cantù. I militari hanno ispezionato 3 locali pubblici e identificato 7 lavoratori. Sono state segnalate 2 violazioni per carenze strutturali e il necessario HACCP.

Cantù-8

Un terzo servizio è stato eseguito questa notte sempre nel territorio canturino. In questa occasione la divisione di polizia amministrativa e sociale della questura di Como, ha verificato le condizioni di legalità e le autorizzazioni di una discoteca. All’interno del locale, verso le 2 di notte, i poliziotti, i carabinieri e personale della polizia locale di Cantù, hanno accertato la presenza di circa 109 persone (risultate sotto la soglia minima di agibilità) che ballavano. Il locale era privo della licenza di pubblico spettacolo ed è stato segnalato alle autorità comunali, per l’emissione di un divieto di prosecuzione dell’attività.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia, carabinieri, guardia di finanza per 3 notti a Cantù: controlli a tappeto e multe ai locali fino a 30mila euro
QuiComo è in caricamento