Cronaca Roose

"Io, picchiato in questura da un poliziotto": condannato per calunnia

Un uomo pakistano di 29 anni è stato condannato per calunnia nei confronti di un poliziotto della Questura. Era il 2013 quando l'extracomunitario ha raccontato al medico del pronto soccorso dell'ospedale Valduce di essere stato aggredito e picchiato a più riprese da un agente di guardia presso la questura di Como dove l'uomo si era recato un paio di volte.

La falsa dichiarazione rilasciata al medico del pronto soccorso non coincideva, però,  con quanto in realtà affermato dall’uomo successivamente. Infatti lo stesso ha poi ammesso di essere stato accompagnato all’esterno degli fffici della Questura dal poliziotto in servizio presso il corpo di guardia e di essere caduto a terra a causa della stanchezza e della sete, e non perché percosso o spintonato.

L'autorità giudiziaria lo ha condannato per il reato di calunnia avendo falsamente accusato per il reato di percosse l’agente in servizio quel giorno: la pena è di 1 anno e quattro mesi di reclusione (pena sospesa grazie alle condizionale).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io, picchiato in questura da un poliziotto": condannato per calunnia

QuiComo è in caricamento