rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Mariano Comense

Preso a cinghiate dal patrigno scappa dai carabinieri: 25 giorni di prognosi per un 14enne

Non sarebbe stato un episodio isolato: a compiere atti di violenza su di lui anche la mamma

Aveva dato delle "risposte sbagliate" e per questo un 14enne è stato preso a cinghiate dal patrigno davanti alla madre e ai fratellini più piccoli. È successo qualche giorno fa a Seregno ( in provincia di Monza e Brianza e confinante con Mariano Comense): i militari della compagnia di Seregno intorno alle 18.40 si sono ritrovati sulla porta della caserma il ragazzino che piangeva in silenzio. Il 14enne ha quindi mostrato i segni che aveva sul corpo e dopo un primo momento di agitazione, dopo essere stato rassicurato, ha raccontato tutto ai carabinieri. Aveva lividi sulla schiena, sulle braccia e sull'addome. Il giovane è stato accompagnato per dei controlli all’ospedale San Gerardo di Monza da cui poi è stato dimesso con 25 giorni di prognosi.

Non potendo tornare a casa sua e non essendo disponibile per quella sera un centro per minori che potesse accoglierlo, ha passato una notte ospite della caserma dove i carabinieri gli hanno cucinato un piatto di spaghetti al pomodoro e preparato un letto di fortuna dove poter trascorrere la notte, per poi, il giorno dopo, essere ricollocato in una comunità protetta.

Indagini in corso

Nel frattempo i militari dell'Arma hanno avviato le indagini e gli accertamenti per ricostruire l'episodio e la situazione. E' emerso che quella sera, per delle risposte “sbagliate”, il 14enne sarebbe stato picchiato dal patrigno, in accordo con la madre e davanti ai fratellini più piccoli. Purtroppo non sarebbe stato un episodio isolato e a compiere analoghi atti di violenza sarebbe stata anche la mamma in prima persona. Per entrambi è scattata una denuncia: l’uomo dovrà rispondere dell'accusa di lesioni personali gravi e maltrattamenti contro familiari, accusa questa formulata anche nei confronti della madre. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso a cinghiate dal patrigno scappa dai carabinieri: 25 giorni di prognosi per un 14enne

QuiComo è in caricamento