Gravedona, picchiava a sangue la convivente: arrestato

Secondo le indagini dei carabinieri, violenze e umiliazioni andavano avanti da 2 anni

Repertorio

Un uomo di 40 anni è stato arrestato in Alto Lago per maltrattamenti contro la convivente.
L'arresto, avvenuto nella serata di mercoledì 21 novembre 2018 ad opera dei carabinieri della Compagnia di Menaggio, è arrivato al culmine di 2 anni di una condotta umiliante, vessatoria e violenta da parte dell'uomo, secondo quanto accertato dalle indagini dei carabinieri di Gravedona.
Mercoledì sera i militari sono intervenuti per l'ennesimo violento litigio al termine del quale la donna è dovuta ricorrere alle cure dei medici in ospedale.
I carabinieri hanno avviato immediate indagini che hanno ricostruito i due anni di convivenza da incubo della coppia. 
All'uomo è stato anche sequestrato un coltello da cucina nascosto nella sua auto.
Il 40enne è stato portato nel carcere Bassone di Como a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Como che coordina le indagini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • La testimonianza: "In Svizzera il Covid vissuto con coscienza, in Italia la mascherina è più un bavaglio"

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Eupilio: si cerca Mattia Gandola nel lago, forse annegato

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento