Cronaca

Piazza Roma, il grido di rabbia di Mariachiara: "Ztl? Noi viviamo assediati da bus e pullman"

La voce resta elegante nel tono anche nei momenti più accesi, ma la furia che la riempie si percepisce comunque. E bene. D'altronde, Mariachiara Ghezzi, residente in piazza Roma, da mesi sta facendo i conti con quella che ogni giorno che passa...

roma-30mag16-1

La voce resta elegante nel tono anche nei momenti più accesi, ma la furia che la riempie si percepisce comunque. E bene. D'altronde, Mariachiara Ghezzi, residente in piazza Roma, da mesi sta facendo i conti con quella che ogni giorno che passa sembra una beffa dai contorni clamorosi. Con al centro, per l'ennesima volta, l'area che da 3 anni deve diventare un emblema della nuova Ztl e da altrettanto tempo, a dire il vero, registra soprattutto proteste e cessazioni di attività. "E quando anche la presunta riqualificazione si concluderà - afferma la signora - ci lascerà con una piazza rifatta a metà, con un po' di posti auto ma meno di prima e certamente meno di quelli necessari, con molti residenti che si sono visti sfrattare le auto per i lavori ma senza ottenere dal Comune uno straccio di alternativa, e soprattutto con il caos invivibile dei pullman di linea e turistici che assediano la zona tutto il giorno". Le foto che da casa Mariachiara ha scattato nel corso del tempo sono molto più che eloquenti: rischiano di diventare il manifesto di una Ztl nata male e - almeno in piazza Roma - destinata forse a finire pure peggio.

piazza-roma-pullman-1"Non ne possiamo più - sbotta ancora la signora Ghezzi - Inviterei chiunque a stare qui per qualche minuto: come si fa a definire Ztl una piazza dove continueranno a passare decine e decine di autobus di linea e pullman turistici uno dietro l'altro? Dove sarebbe il miglioramento della qualità della vita per i residenti? Molti di quei mezzi tra l'altro si fermano a motore acceso per lunghi periodi, con gli ovvi problemi per l'aria che respiriamo. E tutto questo non cambierà nemmeno a fine riqualificazione, perché il transito e la sosta dei pullman rimarranno. Assurdo". In realtà, non soltanto bus e pullman rimarranno in piazza Roma, ma anche 55 auto continueranno a poter posteggiare negli stalli gialli. "Altra cosa incomprensibile - afferma - A questo punto, o si lasciavano per tutti i residenti i posti precedenti oppure una cosa fatta a metà non ha senso. Anche perché diversi residenti che prima avevano il posto auto se lo sono visti cancellare dall'oggi al domani senza che sia stata garantita una reale alternativa. Ma nel contempo non si è nemmeno avuto il coraggio di pedonalizzare. Dopo 3 anni, una cosa fatta a metà senza capo né coda".

roma-morgantiSono molte le storie che può raccontare in prima persona la signora Mariachiara. E tutte parlano di una continua voglia di fuga da piazza Roma, come se non fossero bastate le serrande calate a raffica negli ultimi 3 anni. "Pensi che il negozio che ospitava un tempo la storica Agenzia Morganti e poi un negozio di abbigliamento è di famiglia - afferma - Ebbene, l'agenzia appena sentì parlare di Ztl scappò per tempo. L'attività successiva non ha funzionato e ora in diversi vengono a vedere quei locali ma quando si rendono conto del continuo viavai di bus e pullman, che peraltro a volte si incrociano molto pericolosamente in via Rodari, lasciano perdere immediatamente perché una qualsiasi attività con i tavolini fuori farebbe fatica a coesistere col caos".

piazza Roma-rendIl racconto dei contatti con l'amministrazione, e soprattutto il loro esito, ricalca le parole sempre uguali pronunciate nel corso di 3 anni di agonia della zona da Silvia, da Ferruccio, da Fabio, da Matteo e Fulvia, da Corrado: un muro.

"Eppure - continua come un fiume inarrestabile e pieno di rabbia Mariachiara - sotto i tigli della piazza vorrebbero mettere nuove panchine. A parte quella sorta di resina appiccicosa che cade da quegli alberi, a parte anche il rumore, lo smog e il traffico prodotto dai bus e dai pullman che continueranno a passare e sostare anche a motore acceso, qualcuno dovrà spiegare l'utilità di quelle sedute. In estate saranno praticamente inutilizzabili tra smog, traffico e rumore, in inverno saranno affacciate sulla desolazione. Siamo arrivati a rimpiangere la vita del parcheggio di prima grazie alle trovate dell'assessore Gerosa e del sindaco Lucini. Non ne possiamo più. Spero che anche nelle istituzioni qualcuno possa far sentire la nostra voce". https://www.youtube.com/watch?v=SnySZQt1KM0
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Roma, il grido di rabbia di Mariachiara: "Ztl? Noi viviamo assediati da bus e pullman"

QuiComo è in caricamento