Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Piazza Grimoldi, sorpresa dal sottosuolo: emergono reperti. Arriva la Soprintendenza

Dal sottosuolo di piazza Grimoldi è spuntata la sorpresa archeologica. Stamattina, infatti, durante gli scavi per l'interramento del futuro vano tecnico a servizio della fontana lineare che troverà spazio davanti alla chiesa di San Giacomo...

Dal sottosuolo di piazza Grimoldi è spuntata la sorpresa archeologica. Stamattina, infatti, durante gli scavi per l'interramento del futuro vano tecnico a servizio della fontana lineare che troverà spazio davanti alla chiesa di San Giacomo sono emerse lastre di pietra antiche. A trovarle e analizzarle, l'archeologo incaricato dalla Soprintendenza, alla presenza anche del progettista della nuova piazza, l'architetto Stefano Seneca. Inutile dire che il ritrovamento ha costretto immediatamente l'impresa a una variazione sui lavori in corso, in attesa che domani mattina arrivino direttamente gli esperti della Soprintendenza ai Beni archeologici per valutare con maggiore precisione i reperti.

A prima vista, però, sembrerebbe esclusa l'ipotesi che si tratti di resti della parte di San Giacomo demolita, poiché l'area in questione è fuori dalla prospettiva della facciata attuale. Potrebbe trattarsi, dunque, del tracciato di un camminamento ottocentesco o novecentesco, dunque di minor valore storico. Ciò non toglie, però, che ben difficilmente l'impresa e il Comune otterranno il permesso di rimuovere i reperti o costruirvi accanto, con la necessità di spostare altrove il vano tecnico previsto due metri sotto terra esattamente in quel punto.

Difficile da valutare l'impatto della sorpresa sul cronoprogramma anche se filtra un certo ottimismo sulla possibilità di trovare abbastanza rapidamente una soluzione, a patto che anche le altre zone interessate dagli scavi non portino alla luce ulteriori reperti. Domani, dopo il sopralluogo della Sorprintendenza, se ne potrà sapere di più.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Grimoldi, sorpresa dal sottosuolo: emergono reperti. Arriva la Soprintendenza

QuiComo è in caricamento