Cronaca

Pesca dilettantistica, cambiano le regole: ottenere la licenza è più facile

Con la legge 8 luglio 2015 n° 20 la Regione Lombardia ha semplificato la documentazione necessaria per esercitare la pesca dilettantistica. Da sabato 11 luglio la licenza di pesca consiste infatti nella semplice ricevuta del versamento di 23 euro...

Pesca dilettantistica, cambiano le regole: ottenere la licenza è più facile

Con la legge 8 luglio 2015 n° 20 la Regione Lombardia ha semplificato la documentazione necessaria per esercitare la pesca dilettantistica.

Da sabato 11 luglio la licenza di pesca consiste infatti nella semplice ricevuta del versamento di 23 euro sul conto corrente postale n° 25911207, intestato a Regione Lombardia e riportante i dati anagrafici del pescatore e la causale del versamento: " Licenza per la pesca nelle acque interne di tipo B ". La ricevuta ha validità di 12 mesi dalla data del versamento.

Sono esonerati dal possesso della licenza i minorenni, chi ha superato i 65 anni di età e i soggetti riconosciuti disabili ai sensi della l. 104/92, purché utilizzino soltanto la canna da pesca.

Le licenze di tipo B che sono in corso di validità alla data dell'11 luglio restano valide sino alla data della scadenza della tassa di concessione, dopo la quale dovranno essere sostituite dalla semplice ricevuta del versamento di 23 euro.

Le nuove regole valgono anche per i residenti all'estero; anche per loro rimangono valide le licenze di tipo D già rilasciate, fino alla loro scadenza.

Infine, gli italiani residenti in altre Regioni potranno pescare in Lombardia esibendo la licenza di pesca rilasciata secondo le norme della Regione di residenza oppure effettuando il versamento di 23 euro alla Regione Lombardia, con le stesse modalità previste per i pescatori lombardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca dilettantistica, cambiano le regole: ottenere la licenza è più facile

QuiComo è in caricamento