Cronaca

Pedone investito a Capodanno: una vigilessa ha dovuto impugnare la pistola

Il pirata della strada che la notte di San Silvestro ha investito un ragazzo in via Manzoni a Como potrebbe avere le ore contate. Gli agenti della polizia locale sembra che lo abbiano individuato, ma non è ancora del tutto sicuro. A mezzanotte e...

investito capodanno

Il pirata della strada che la notte di San Silvestro ha investito un ragazzo in via Manzoni a Como potrebbe avere le ore contate. Gli agenti della polizia locale sembra che lo abbiano individuato, ma non è ancora del tutto sicuro. A mezzanotte e mezza circa l'automobilista ha investito un ragazzo rumeno in via Manzoni trascinandolo sul cofano della macchina per alcuni metri sulla corsia dedicata ai mezzi di soccorso. Una vigilessa della polizia locale ha persino dopvuto impugnare la pistola per intimare l'alt. L'autista, che pare sia un ragazzo comasco, è fuggito a piedi lasciando in auto due passeggeri che hanno negato, non troppo convinti, di conoscerlo. Secondo la loro versione dei fatti si tratterebbe di un giovane straniero che aveva chiesto un passaggio e che popi, successivamente, aveva chiesto di guidare la vettura (l'auto risulta intestata alla ragazza che era a bordo come passeggera al momento dell'incidente). Da quanto si è appreso la polizia avrebbe alcuni elementi che proverebbero, invece, che si tratti di un ragazzo di Como.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedone investito a Capodanno: una vigilessa ha dovuto impugnare la pistola

QuiComo è in caricamento