Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Pedemontana, un lettore furioso: "Nelle fatture nessuna traccia degli sconti dovuti"

Dopo i problemi e i ritardi già segnalati a inizio febbraio con questo articolo, sono iniziate le fatturazioni per i transiti degli automobilisti da Pedemontana e Tangenziale di Como. Ma emerge - almeno nella segnalazione accuratissima di un...

maroni-pedemontana-3

Dopo i problemi e i ritardi già segnalati a inizio febbraio con questo articolo, sono iniziate le fatturazioni per i transiti degli automobilisti da Pedemontana e Tangenziale di Como. Ma emerge - almeno nella segnalazione accuratissima di un nostro lettore - un altro apparente pasticcio. Dotato di accredito Conto Targa, e confidando nella promozione avviata da Pedemontana proprio a partire da questo mese e fino ad aprile circa lo sconto del 50% applicato ai frequentatori abituali del sistema autostradale (qui le tabelle ufficiali che fanno scattare i dimezzamenti oltre un tot di passaggi), gli addebiti hanno riservato una brutta sorpresa. Lo sconto del 50% non è mai stato applicato nonostante i tranisti sulla Tangenziale di Como abbiano già abbondantemente superato i 7 euro previsti come soglia per far scattare le riduzioni nello specifico.

pedemontana-inaugurato-cassano"Vorrei segnalare l'ennesima vicenda di Pedemontana - esordisce il lettore - sono iniziate le fatturazioni per i clienti Conto Targa. Gli operatori telefonici di Pedemontana avevano detto che i pagamenti sarebbero avvenuti per l'appunto tramite contratto Conto Targa e dunque di non preoccuparsi per la presenza del Telepass in auto. Risultato: sono arrivate le fatture Telepass di febbraio con tutti i transiti su Pedemontana ma a prezzo pieno e senza applicare gli sconti dovuti. Parlare con gli operatori Pedemontana è tempo perso, da Telepass, che ammette l'errore, mi viene riferito che verranno rieffettuati gli accrediti dalle prossime fatture. Il punto è: Pedemontana cambia le modalità di pagamento senza avvertire i clienti, chiede soldi in più non considerando gli sconti dovuti e non avverte dell'errore. Tutto senza nemmeno segnalarlo sul sito o mandare una semplice mail ai propri pochi clienti, che saranno sempre meno". Lo stesso automobilista, tra l'altro, riferisce che sempre dagli operatori di Telepass è stato affermato che "non è solo capitato a me, ma da quello che ho capito a tutti".

"Non è una questione di soldi - conclude il nostro lettore - è spiacevole che una società cambi le modalità di pagamento, dal Conto Targa che doveva avvenire tramite conto corrente o carta di credito, passando al Telepass senza avvertire, in più con l'errore del mancato sconto dopo aver raggiunto la spesa di 7 euro. E pensare che pubblicare sul sito un'informazione in proposito o inviare una mail uguale per tutti nel 2016 non mi pare una cosa da fantascienza. Ma non è stato fatto, e scoprirlo da soli non fa piacere".

Dal canto suo, Pedemontana sostanzialmente conferma tutto in maniera molto stringata: "Gli sconti saranno visualizzabili nelle prossime fatture Telepass".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedemontana, un lettore furioso: "Nelle fatture nessuna traccia degli sconti dovuti"

QuiComo è in caricamento