Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pd, Luppi-Cesareo contraerea anti Favara: "Asfalti e decine di opere hanno migliorato Como"

Non poteva ovviamente rimanere senza repliche anche immediate il durissimo intervento contro il sindaco Mario Lucini del consigliere comunale Pd, Gioacchino Favara. E infatti, dopo di lui, due colleghi di partito si sono alzati davanti ai...

Non poteva ovviamente rimanere senza repliche anche immediate il durissimo intervento contro il sindaco Mario Lucini del consigliere comunale Pd, Gioacchino Favara. E infatti, dopo di lui, due colleghi di partito si sono alzati davanti ai microfoni per stroncare e dissociarsi dalle sue parole. In particolare, sono stati il capogruppo dem Andrea Luppi (video integrale qui sopra dal minuto 1.29) e la consigliera Andrée Cesareo (video in fondo all'articolo) a marcare le distanze da Favara e offrire una giudizio sull'operato di sindaco, giunta e maggioranza completamente diverso.

"A me sembra che, vivendo la vita vera, ci siano tanti fantasmi, tanta campagna elettorale, ma c'è chi vive due città diverse - ha affermato - Per quanto tanti non lo vogliamo vedere, la capacità di ascolto e di rivedere le proprie decisioni ci sono, nessuno si è mai dichiarato infallibile. Ma negare che si siano fatte decine e decine e decine di interventi in città, incluse le periferie, vuole dire smentire i dati di fatto dall'amministrazione di questi anni. Io da utente della strada noto ad esempio che la qualità degli asfalti è ben diversa da quella precedente, pur sapendo benissimo che qualche buca c'è e che le risorse a disposizione son ben lungi dall'essere sufficienti. Non si vogliono vedere i miglioramenti della città? E' comprensibile in un'ottica di campagna elettorale, ma non corrisponde alla verità".

comune-como-cortile"Dire che non siamo capaci, che non si fa niente: possiamo raccontarcele queste cose, ma non si può pretendere che tutti ci credano - ha aggiunto Luppi, riferendosi anche all'opposizione - Io a questo punto lo dico: c'è stata una eccessiva fiducia negli uffici per prendere decisioni che si sono poi rivelate alla prova dei fatti non valutate in tutti i dettagli. C'è un problema legato all'attività amministrativa e della struttura e del funzionamento della macchina comunale. Ma è una sistematica distorsione della realtà vedere insuccessi dovunque. Io non metto in discussione la sensibilità del consigliere Favara, il Partito Democratico è molto democratico anche se è un po' preoccupante che tenga dentro di sé tutto e il contrario di tutto, ma questo è un giudizio spassionato e personale. Ma dove sono gli insuccessi ovunque? E' stato detto che noi offriamo servizi orrendi: ma davvero la percezione del cittadino comune è che noi offriamo servizi orrendi? Se è così - ha aggiunto Luppi rivolto alle minoranze - avrete schiere e legioni di cittadini che vi voteranno. Giudicheranno gli elettori".

Anche Andréé Cesareo (nel video sotto, dal minuto 1.46), sempre del Pd, è intervenuta sulla scia dell'intervento di Favara per dissociarsi espressamente dalle sue tesi, per smentire "che in questi anni non si sia fatto nulla" e poi elencando una serie interventi portati a termine (dai milioni spesi sulle scuole, agli interventi nei quartieri sulla viabilità, passando per il Pgt, le piazze del centro, la raccolta differenziata e diversi altri). Inoltre - peraltro anche rispondendo ai brusii e alle interruzioni provenienti dai banchi dell'opposizione - Cesareo (pur senza nominarlo) ha accostato l'atteggiamento di Favara a quello che ai tempi del centrodestra contraddistingueva le fazioni interne a Forza Italia in perenne scontro fratricida: "Vedo che c'è la presa in giro di chi cerca di portare avanti le proprie idee mentre c'è grande esaltazione di chi si distingue dalla maggioranza, cosa che ricorda la precedente amministrazione che nelle distinzioni interne era bravissima ma senza portare avanti assolutamente nulla, tranne le paratie". Non è mancato, però, un accenno "velenoso" anche verso gli alleati di Paco Sel e in particolare dell'assessore Magatti, quando Cesareo tra i risultati effettivamente non centrati dalla giunta ha citato espressamente la mancata riqualificazione della Casa albergo di via Volta e che "nulla si sia fatto per dotarsi di uno Sprar per adulti" sul fronte dell'immigrazione.

https://www.youtube.com/watch?v=gA0l2hSWN6Y

Si parla di

Video popolari

Pd, Luppi-Cesareo contraerea anti Favara: "Asfalti e decine di opere hanno migliorato Como"

QuiComo è in caricamento