Cronaca

Paura dopo l'aggressione: un vigile armato all'ufficio case comunali

Un vigile armato sostituirà l'usciere dell'ufficio Patrimonio, dove è presente lo sportello dedicato anche agli alloggi comunali. Dopo la lite di oggi tra un cittadino e l'usciere - che si è conclusa con il ferimento del dipendente contro una...

aggressione-municipio-polizia-ott16-12

aggressione-municipio-polizia-ott16-8Un vigile armato sostituirà l'usciere dell'ufficio Patrimonio, dove è presente lo sportello dedicato anche agli alloggi comunali. Dopo la lite di oggi tra un cittadino e l'usciere - che si è conclusa con il ferimento del dipendente contro una porta a vetri andata in frantumi e con la denuncia del cittadino - i dipendenti dell'ufficio si sono detti esasperati e hanno lamentato ai dirigenti dell'ufficio Patrimonio e del Personale il loro senso di insicurezza derivante dal dovere interfacciarsi a volte con utenti il cui comportamento, sebbene mai degenerato in episodi di violenza (quello di oggi è il primo caso), a volte farebbe temere per la propria incolumità. Dunque, Valeria Guarisco, capo di gabinetto con competenza sull'organizzazione del personale comunale, ha disposto oggi il trasferimento di un portiere del cortile antico (che è quindi rimasto temporaneamente sguarnito) al secondo piano dove ha sede l'ufficio Patrimonio che a causa del ferimento dell'usciere è rimasto privo di sorveglianza. Da domani, però, al posto di un usciere all'ufficio patrimonio sarà presente un vigile armato. "Il normale personale come uscieri e portieri - ha spiegato Guarisco - non hanno la facoltà di intervenire, in caso di necessità, sulle persone, mentre tale facoltà è data per esempio agli agenti di polizia locale. I dipendenti hanno del resto lamentato un senso di insicurezza crescente negli ultimi tempi tempi e hanno chiesto di sentirsi più tutelati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura dopo l'aggressione: un vigile armato all'ufficio case comunali

QuiComo è in caricamento