Parla la mamma di Davide, il ragazzo morto nell’incidente a Sagnino: “Sognava di diventare neonatologo”

"Lo scorso 15 agosto la sorellina di 13 anni è stata ricoverata per un appendicite. Davide è andato a trovarla tutti i giorni e nelle due settimane seguenti, ci ha confessato, aveva maturato la convinzione di diventare un medico neonatologo. Lui...

"Lo scorso 15 agosto la sorellina di 13 anni è stata ricoverata per un appendicite. Davide è andato a trovarla tutti i giorni e nelle due settimane seguenti, ci ha confessato, aveva maturato la convinzione di diventare un medico neonatologo. Lui stesso ci aveva chiesto di donare i suoi organi nel caso in cui gli fosse successo qualcosa". La mamma e il papà di Davide Auguadro, Patrizia e Aldo, non vogliono chiudersi nel dolore. Anzi, vogliono parlare di Davide e raccontare chi era, com'era, quali erano i suoi sogni. Alle 11.30 di questa mattina sono andati insieme alla figlia di 13 anni a deporre i fiori sul luogo dove Davide, 16 anni, ha perso la vita a causa dello scontro con un'auto guidata da una donna in stato di ebbrezza. Via San Giacomo a Sagnino, davanti al civico 12. Lì una scritta dipinta sul selciato dagli amici del ragazzo dice: "Per sempre uno di noi".

"Ho saputo che il fegato di Davide è stato diviso in due parti - ha raccontato a QuiComo Patrizia Auguadro - una aiuterà un bimbo molto piccolo, l'altro un bambino un po' più grande. Era quello che voleva Davide". Ma le cose da racontare sono tante: "A scuola era bravissimo, aveva la media dell'8. Gli amici gli volevano un gran bene e neanche loro non sanno darsi pace". Al polso della signora Patrizia c'è un piccolo elastico per i capelli di colore arancione: "Era di Davide. Lo portava sempre e so che apparteneva a una ragazza che lui conosceva. Gli amici dicono che faranno di tutto per sapere chi è questa ragazza che aveva questo legame speciale con Davide. Ad ogni modo, non lo terrò io. Credo che lo metterò al polso di Davide prima del funerale".

Nei dieci minuti che i genitori e la sorellina di Davide sono rimasti davanti ai fiori in via San Giacomo, si sono avvicendate numerose persone, amici e semplici conoscenti della famiglia Auguadro venuti a rendere omaggio al ragazzo e a porgere le condoglianze alla madre, al padre e alla sorellina.

Ieri sera il rosario alla chiesa di Quercino, a Sagnino, è stato spostato nella chiesa principale del paese. Troppa la gente accorsa per pregare in memoria di Davide. Nella chiesetta di Quercino c'era poco spazio così il parroco ha deciso di spostare il rosario nella più chiesa più grande.

Si parla di

Video popolari

Parla la mamma di Davide, il ragazzo morto nell’incidente a Sagnino: “Sognava di diventare neonatologo”

QuiComo è in caricamento