menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
spina-verde-giu16-1

spina-verde-giu16-1

Parco protetto, ma non dalla spazzatura: degrado nella Spina Verde

Le foto sono a dir poco eloquenti. Un nostro affezionato lettore solito passeggiare lungo la strada che da Camerlata sale alla Cascina Respaù e si inoltra nella Spiona Verde, ci ha inviato un reportage fotografico che mostra una situazione...

Le foto sono a dir poco eloquenti. Un nostro affezionato lettore solito passeggiare lungo la strada che da Camerlata sale alla Cascina Respaù e si inoltra nella Spiona Verde, ci ha inviato un reportage fotografico che mostra una situazione sgradevole. Nel prato del cosiddetto Parco delle Rimebranze - a pochi minuti di cammino da piazza Camerlata - c'è una discarica a cielo aperto. Si tratta dell'immondizia prodotta da incivili che frequentano il prato: bivaccano, mangiano, dormono, accendono fuochi (severamente vietati), e poi abbandonano i rifiuti senza avere l'educata accortezza di raccoglierli e portarli a valle dove ci sono i cestini della spazzatura. A chi spetta pulire? Sebbene la strada sia lastricata di pietre per permettere anche ad alcuni veicoli di percorrerla il servizio erogato dall'azienda Aprica (che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti) non arriva fino al Parco delle Rimembranze. La spazzatura, ovunque sia prodotta (persino quella della Cascina Respaù) va portata a valle, praticamente in piazza Camerlata. Nessun mezzo di Aprica arriva fino al prato dove compagnie di giovani e meno giovani sono soliti bivaccare soprattutto nelle giornate e nelle serate primaverili ed estive.

Ne consegue che da settimane i rifiuti abbondano in questo angolo del Parco della Spina Verde. Sebbene si tratti di un parco regionale protetto non c'è nessuno a difenderlo dall'immondizia. O almeno, finora non c'era nessuno. Da lunedì prossimo, però, entra in azione una piccola squadra di operatori "arruolati" dal Parco Spina Verde, come ha spiegato il direttore del parco Vittorio Terza: "L'anno scorso siamo intervenuti occasionalmente tre o quattro volte, ma da quest'anno ogni lunedì due operatori provvederanno alla pulizia del Parco delle Rimembranze. Dunque, la pulizia per tutta l'estate sarà effettuata con cadenza settimanale".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento