menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
cantiere-paratie-2

cantiere-paratie-2

Paratie, forse i lavori riprendono a dicembre

Il Comune di Como ha consegnato a Regione Lombardia la perizia di variante del progetto delle paratie. A metà novembre gli uffici tecnici del Pirellone dovranno esprimere il loro pare riguardo alla regolarità della variante e se le verifiche...

Il Comune di Como ha consegnato a Regione Lombardia la perizia di variante del progetto delle paratie. A metà novembre gli uffici tecnici del Pirellone dovranno esprimere il loro pare riguardo alla regolarità della variante e se le verifiche saranno tutte positive l'amministrazione comunale potrà riattivare il cantiere per la prosecuzione dei lavori, forse già entro la fine dell'anno.

"Oggi - ha commentato l'assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Viviana Beccalossi - si chiude una fase difficile che si è prolungata per troppo tempo. La perizia di variante, composta da oltre 300 tavole, è un documento complesso, che Regione Lombardia dovrà esaminare con la massima attenzione a tutti i gradi di verifica". Verifica che, secondo l'assessore Beccalossi, verrà effettuata su tre livelli: tecnici, economici e giuridici.

"Compito di Regione Lombardia - ha proseguito Beccalossi - sarà quello di esaminare la coerenza tecnica della variante rispetto al progetto di realizzazione dell'opera fissato dagli accordi del settembre 2013. Il Comune, inoltre, aveva indicato la necessità di rivedere alcuni prezzi a suo tempo fissati con la ditta incaricata di svolgere i lavori. Inoltre procederemo con rigore anche sugli aspetti giuridici. Trattandosi di lavori pubblici molto importanti, va verificata la coerenza con il Codice che regola le procedure degli appalti".

"Pur sapendo - ha concluso Beccalossi - che i cittadini di Como sono, a ragione, impazienti di vedere chiusa questa vicenda, va detto che i controlli non possono essere svolti in pochi giorni, soprattutto visti i tempi che il Comune ha impiegato per

predisporre la variante. Non sarebbe un'istruttoria seria. Si può però stimare che, entro la metà di novembre, completeremo il nostro lavoro e, se, come tutti auspichiamo, il progetto verrà approvato, riconsegneremo al Comune la titolarità per riattivare il cantiere".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento