menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
sopralluogo-paratie-7giu15-1

sopralluogo-paratie-7giu15-1

Paratie, esplode subito la polemica politica. La Lega Nord: "Lucini e la giunta si dimettano"

E' la Lega Nord il primo partito ad affondare i colpi politicamente dopo l'arrivo delle conclusioni di Anac relative alle paratie (qui la nota ufficiale). Un documento di 64 pagine dove vengono ribadite - sebbene con forme e toni talvolta al...

E' la Lega Nord il primo partito ad affondare i colpi politicamente dopo l'arrivo delle conclusioni di Anac relative alle paratie (qui la nota ufficiale). Un documento di 64 pagine dove vengono ribadite - sebbene con forme e toni talvolta al limite del comprensibile - critiche e obiezioni vere e proprie sulla validità della perizia di variante per l'opera, la mancata conformità in più punti con il Codice degli appalti e anche il dubbio sulla effettiva compatibilità dell'attuale direttore dei lavori (e dirigente comunale), Pietro Gilardoni. Il tutto però, previa trasmissione del documento in Procura e alla Corte dei Conti (dove, peraltro, un fascicolo ad hoc esiste già da anni), lasciando esplicitamente al sindaco Mario Lucini l'onere di azzerare tutto e indire un nuovo appalto ex novo oppure di proseguire con la variante ignorando (o quasi) il parere di natura non vincolante dell'Anac.

eugenio-zoffiliCome si diceva, in attesa di una posizione ufficiale di Palazzo Cernezzi attesa entro il primo pomeriggio, il Carroccio comasco è già oltre ed balzato in sella alla polemica politica. Con toni chiarissimi: "Basta con questa farsa - dice il commissario cittadino della Lega, Eugenio Zoffili in una nota - Ritardi, errori e bocciature nonostante i milioni di euro messi a disposizione da Regione Lombardia con il Governatore Roberto Maroni per la realizzazione dell'opera. Basta prendere in giro la città di Como. La Lega Nord di Como per il bene di tutti i cittadini chiede le dimissioni immediate del Sindaco Pd Mario Lucini e della sua giunta per conclamata incapacità politica e amministrativa su ogni fronte e che il nostro splendido lago venga restituito subito ai comaschi. Vergogna!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como: "Bambini silenzio, a mensa non si parla o prendete la nota"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento