Cronaca

Palazzina vista parco per senzatetto abusivi: sigilli alla casa del custode di Villa Olmo

Entravano (e ovviamente uscivano) a loro piacimento, purché con il favore dell'oscurità, di nascosto da occhi indiscreti. Alla fine, però, qualcuno si è accorto di quel viavai di persone, per lo più extracomunitari, e lo ha segnalato al Comune...

villa-olmo-custode-set16-4

Entravano (e ovviamente uscivano) a loro piacimento, purché con il favore dell'oscurità, di nascosto da occhi indiscreti. Alla fine, però, qualcuno si è accorto di quel viavai di persone, per lo più extracomunitari, e lo ha segnalato al Comune di Como. Venerdì scorso, dunque, su indicazione dell'assessore al Patrimonio Marcello Iantorno, i tecnici comunali sono intervenuti per chiudere in modo efficace i possibili ingressi alla palazzina situata all'ingresso di Villa Olmo (lato via Cantoni). Si tratta dell'edificio che in passato era utilizzato come sede del custode del parco di Villa Olmo.

"Non appena ricevuta la segnalazione - ha tenuto a specificare Iantorno - ho immediatamente chiesto l'intervento degli uffici comunali competenti affinché chiudessero i varchi d'accesso alla palazzina con efficaci sigilli. All'interno della struttura sono state riscontrate evidenti tracce di presenza umana, verosimilmente disperati in cerca di riparo".

Le finestre sono state ben sbarrate e in un caso è stata apposta una catena per impedire l'apertura delle persiane di una finestra al pian terreno dalla quale, è evidente, gli ospiti abusivi accedevano alla struttura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzina vista parco per senzatetto abusivi: sigilli alla casa del custode di Villa Olmo

QuiComo è in caricamento