Mercoledì, 23 Giugno 2021

All'ospedale Sant'Anna è arrivata Pet, per la lotta ai tumori

Si chiama Pet (Positron Emission Tomography) ed è un macchinario per la tomografia attraverso emissione di positroni. ESi tratta del nuovissimo apparecchio medico per la diagnostica presentato questa mattina (lunedì 29 novembre 2010) all'ospedale...

Si chiama Pet (Positron Emission Tomography) ed è un macchinario per la tomografia attraverso emissione di positroni. ESi tratta del nuovissimo apparecchio medico per la diagnostica presentato questa mattina (lunedì 29 novembre 2010) all'ospedale Sant'Anna di Como. A cosa serve nello specifico? Lo ha spiegato bene il professor Angelo Corso, direttore della medicina Nucleare del Sant'Anna (guarda il video). In sintesi la Pet è in grado di ricnoscere precocemente le patologie tumorali fornendo elementi importanti per valutare la corretta terapia sia in ambito oncologico che neurologico. A vedersi è molto simile all'apparecchio per la Tac. Prima di essere sottoposti all'esame con la Pet viene inniettata nel paziente una sostanza simile al glucosio contenente alcuni atomi debolmente radiattivi (Fluoro 18) che consentono, dopo circa 60 minuti che la sostanza è entrata in circolo, di visualizzare attraverso l'esame con la Pet come tale sostanza si distribuisca nel corpo. Ma attenzione, è cosa diversa, per esempio, dalla tradizionale scintigrafia, perché la Pet mostra come le cellule rispondono al liquido inniettato a seconda del funzionamento. La Pet è molto utile anche nella diagnostica delle malattie degenerative cerebrali, come l'alzheimer. Pet entrerà in funzione tra pochi giorni e già prima di Natale potranno essere sottoposti a questo tipo di diagnostica i primi pazienti.

Si parla di

Video popolari

All'ospedale Sant'Anna è arrivata Pet, per la lotta ai tumori

QuiComo è in caricamento