menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operazione "ragazzi cattivi": denunciati a Como 41 giovani per spaccio

Operazione "ragazzi cattivi": denunciati a Como 41 giovani per spaccio

Operazione "ragazzi cattivi": denunciati a Como 41 giovani per spaccio

"Bad Boys": ragazzi cattivi, per i non anglofoni. E' stata denominata così l'operazione della guardia di finanza di Como che dopo una serie di indagini e perquaisizioni è arrivata a individuare e denunciare 41 giovani coinvolti in attività di...

"Bad Boys": ragazzi cattivi, per i non anglofoni. E' stata denominata così l'operazione della guardia di finanza di Como che dopo una serie di indagini e perquaisizioni è arrivata a individuare e denunciare 41 giovani coinvolti in attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Le fiamme gialle grazie al supporto dei colleghi di Olgiate Comasco ed Erba e con l'ausilio delle unità cinofile del Gruppo Ponte Chiasso hanno effettuato 36 perquisizioni su disposizione della Procura della Repubblica di Como, nei confronti di 38 giovani, dei quali 3 minorenni, residenti quasi tutti a Como. marijuana-8mag15-2

E' stato grazie all'impiego dei cani Dana, Caymon e Hailache è stato possibile rintracciare e sequestrare circa mezzo chilo di sostanze stupefacenti: 350 grammi di marijuana, 200 grammi di hashish, una dose di cocaina, 7 funghi allucinogeni, 4 francobolli intrisi di LSD (cosiddetti "blotter"). trovati inoltre 10 bilancini di precisione, strumenti per il taglio e il confezionamento della droga, banconote per oltre 4mila euro e più di 60 dispositivi elettronici tra smartphone e tablet.In particolare è stata coinvolta l'area di territorio della città di Como, compresa tra le vie Di Vittorio e Venturino, non soltanto residenza e dimora di molti dei giovani indagati, ma zona in cui avvenivano le principali attività delittuose che spesso hanno interessato altre zone della città. L'operazione ha permesso di denunciare 41 giovani coinvolti a vario titolo nell'attività di spaccio di droga. In un appartamento i finanzieri hanno scoperto come due dei ragazzi avessero adibito la propria abitazione a una vera e propria serra per la coltivazione della marijuana, con tanto di impianto di areazione e illuminazione nella camera da letto, il bagno adibito ad essiccatoio per le piante maturate e raccolte ed infine la sala da pranzo destinata a luogo di preparazione e consumo delle sostanze stupefacenti.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento